L'ufficio polizia locale rilascia agli aventi diritto il contrassegno che autorizza alla sosta negli stalli riservati ai veicoli a servizio delle persone con limitate o impedite capacità motorie.

A chi è rivolto:
Cittadini residenti nel comune aventi diritto al rilascio/rinnovo di autorizzazione per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide con capacità di deambulare sensibilmente ridotte.

Come si accede, come si ottengono informazioni
Occorre rivolgersi al Comando di Polizia Locale, Piazza Sbarbaro – I piano. Telefono: 019/48746875
E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pec:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Documenti da presentare per il rilascio contrassegno disabile permanente (validità 5 anni):

  1. Certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico legale della Azienda Sanitaria Locale n. 2 Savonese in cui sia indicato che il diritto al contrassegno invalidi è riconosciuto "permanente" o verbale ASL Legge 104/92 o verbale INPS L.102/09 se vi è indicato che la persona ha "capacità di deambulazione / motorie sensibilmente ridotta" ex art.381 del regolamento al CDS e che la persona è "non rividibile" (ovvero che è rividibile specificamente per il rilascio/rinnovo del contrassegno parcheggio per disabili);

  2. istanza su modulo prestampato disponibile a fondo pagina;

  3. documento d'identità del richiedente disabile (che si deve presentare di persona presso l'ufficio preposto per il ritiro del contrassegno);

  4. eventuale documento d'identità del curatore/tutore;

  5. N. 2 fotografie recenti in formato fototessera (una da apporre sul retro dell'autorizzazione e una sull'istanza).

Attenzione il D.P.R. n° 151/2012 prevede espressamente sul retro la firma del disabile richiedente. Pertanto non è possibile procedere alla consegna del contrassegno su delega.



Documenti da presentare per il rinnovo contrassegno disabile permanente:

  1.  Certificato medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che ne hanno dato luogo al rilascio;

  2. istanza su modulo prestampato disponibile a fondo pagina;

  3. documento d'identità del richiedente disabile;

  4. eventuale documento d'identità del curatore/tutore;

  5. N. 2 fotografie recenti in formato fototessera (una da apporre sul retro dell'autorizzazione e una sull'istanza).

 Attenzione il D.P.R. n° 151/2012 prevede espressamente sul retro la firma del disabile richiedente. Pertanto non è possibile procedere al ritiro del contrassegno su delega. Al momento della consegna del contrassegno rinnovato è necessario restituire il vecchio contrassegno.



Documenti da presentare per il rilascio/rinnovo del contrassegno disabili temporaneo:

Il contrassegno temporaneo ha una validità riconosciuta dall'apposito certificato per un periodo inferiore ai cinque anni.

  1. Certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico legale della Azienda Sanitaria Locale n. 2 Savonese in cui sia indicato che il diritto al contrassegno invalidi è riconosciuto "temporaneo" o verbale ASL Legge 104/92 o verbale INPS L.102/09 se vi è indicato che la persona ha "capacità di deambulazione / motorie sensibilmente ridotta" ex art.381 del regolamento al CDS e che la persona è  "rividibile" (espressamente per il contrassegno);

  2. istanza su modulo prestampato disponibile a fondo pagina

  3. documento d'identità del richiedente disabile;

  4. eventuale documento d'identità del curatore/tutore;

  5. N. 2 fotografie recenti in formato fototessera (una da apporre sul retro dell'autorizzazione e una sull'istanza). 

Attenzione il D.P.R. n° 151/2012 prevede espressamente sul retro la firma del disabile richiedente. Pertanto non è possibile procedere al ritiro del contrassegno su delega. Al momento della consegna del contrassegno rinnovato è necessario restituire il vecchio contrassegno.



Costi: N. 2 marche da bollo pari ad € 16,00 per le richieste temporanee;

Tempi standard
30 giorni da ricevimento richiesta.

 

"In caso di mancata adozione del provvedimento finale nel termine previsto, senza preventiva, motivata comunicazione, gli interessati hanno facoltà di:

a) avanzare apposita istanza, ai sensi dell'art. 2, comma 9 ter, della citata legge 241/1990 al Segretario Comunale, Dott.ssa Michela GAGGERO, in qualità di sostituto del responsabile, ex art. 2, comma 9 bis della stessa legge;

b) presentare ricorso presso il TAR Liguria, entro n. 1 (UNO) anno dalla scadenza del predetto termine, ai sensi dell'art. 117 del D.Lgs 104/2010 ("Codice del processo amministrativo")".Leggi
Codice della Strada D.lgs n. 285 del 30 aprile 1992 e s.m.i e relativo regolamento d’attuazione D.P.R. n.495 del 16 dicembre 1992.
 

Responsabile del procedimento:

Ass. di P.M. Arecco Laura



 

E’ possibile ottenere informazioni e copia del rapporto di sinistro stradale rilevato dalla polizia municipale. Hanno titolo a richiedere copia le parti coinvolte nel sinistro, i loro legali e le compagnie di assicurazione, con esclusione dei sinistri stradali con lesioni superiori ai 40 giorni, per i quali la richiesta deve essere presentata alla Procura della Repubblica di Savona, per il rilascio del nulla osta.

In caso di sinistri con feriti, le richieste di cui sopra saranno evase esclusivamente dopo il quarantesimo giorno dalla data dell’evento.


Le informazioni relative agli esiti degli accertamenti effettuati a seguito del rilievo del sinistro stradale (relazione, fascicolo fotografico, ricostruzione dinamica sinistro, ecc.), saranno rilasciate su richiesta, entro 30 giorni dal ricevimento della stessa, da presentarsi non prima dei trenta giorni dalla data dell’evento in assenza di feriti e di quaranta giorni in presenza di feriti.


Per il rilascio delle copie di atti, l’avente titolo dovrà inviare il modulo predisposto, debitamente compilato, con allegata la ricevuta di pagamento, al protocollo del Comune di Spotorno o tramite posta elettronica certificata all'indirizzo pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.


Come si accede
Occorre rivolgersi al Comando Polizia Locale
Telefono: 019746875
E-mail: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pec: Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.



Responsabile del procedimento
Agente Stefania Spotorno

Documenti da presentare
Vedi modello allegato

Costi


Predisposizione ed invio tramite posta elettronica di copia atti sinistro stradale con rilievo planimetrico

Euro 50,00

Predisposizione ed invio tramite posta elettronica di copia atti sinistro stradale (senza rilievo planimetrico)

Euro 25,00

Predisposizione e consegna di copia cartacea atti sinistro stradale (senza rilievo planimetrico)

Euro 30,00

Modalità pagamento per sinistri avvenuti in comune di Spotorno:

1) mediante versamento sul c/c postale 231175 intestato a Comune di Spotorno Polizia Locale sanzioni 208 servizio tesoreria – citando nella causale di versamento la data dell'incidente stradale;
2) mediante bonifico su c/c postale IBAN n. IT5O0760110600000000231175 ( il 5° valore è la “O” di Otranto).

Modalità pagamento per sinistri avvenuti in comune di Noli:

1) conto corrente: c.c.p. n° 11983178 intestato a: Tesoreria Comunale di Noli - Banco

Popolare S.p.A. - agenzia di Noli - Corso Italia, 35 17026 Noli

2) bonifico bancario: presso Banco Popolare S.p.A. agenzia di Noli - cod. IBAN

IT64Q0503449450000000089010



Tempi standard
30 giorni dal ricevimento della richiesta da presentarsi trascorsi almeno trenta giorni dalla data del sinistro in assenza di feriti e quaranta giorni in presenza di feriti.

 Come ottenere informazioni sui procedimenti in corso:
•tramite email all'indirizzo Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
•tramite contatto telefonico all'utenza 019-746875.

"In caso di mancata adozione del provvedimento finale nel termine previsto, senza preventiva, motivata comunicazione, gli interessati hanno facoltà di:

a) avanzare apposita istanza, ai sensi dell'art. 2, comma 9 ter, della citata legge 241/1990 al Segretario Comunale, Dott.ssa Michela GAGGERO, in qualità di sostituto del responsabile, ex art. 2, comma 9 bis della stessa legge;

b) presentare ricorso presso il TAR Liguria, entro n. 1 (UNO) anno dalla scadenza del predetto termine, ai sensi dell'art. 117 del D.Lgs 104/2010 ("Codice del processo amministrativo")".


 

Leggi e regolamenti
Codice della Strada D.lgs n. 285 del 30 aprile 1992 e s.m.i e relativo regolamento d’attuazione D.P.R. n.495 del 16 dicembre 1992/ legge n. 241/90 e ss.mm.ii

Chi contattare: [INSERIRE LINK A CONTATTO]

 

I trasporti eccezionali che debbono transitare nel nostro territorio comunale o che si recano in Aziende presenti sul territorio richiedono il rilascio di un nulla osta degli uffici competenti.

Chi contattare: Polizia municipale

 

Il verbale di contestazione di violazione al Codice della Strada, può essere pagato entro 60 giorni dalla avvenuta contestazione o notificazione dell’atto. Il pagamento esclude il ricorso. Il preavviso di accertamento di infrazione di violazione al Codice della Strada, rilasciato in assenza del conducente, può essere pagato, secondo le modalità di pagamento in esso elencate, entro 5 giorni dalla data di emissione. Trascorso tale termine, la cifra indicata nel preavviso di accertamento di infrazione sarà aumentata delle spese di accertamento e notifica.

 

Riduzione del 30% delle sanzioni amministrative per violazioni al Codice della Strada:

 

Il trasgressore, il proprietario del veicolo o altro soggetto solidale, possono beneficiare della riduzione prevista, qualora provvedano ad effettuare il pagamento entro 5 (cinque) giorni dalla contestazione o notificazione del verbale. La riduzione del 30% viene applicata sulla somma del minimo edittale previsto. Il beneficio della riduzione, vale sia per il preavviso di accertamento di infrazione, sia per il verbale di contestazione immediatamente contestato o notificato per posta. In questo ultimo caso, i 5 giorni vanno conteggiati dalla data della avvenuta notifica.

 

Casi di esclusione dalla riduzione del 30%:

  • Violazioni per le quali non è consentito il pagamento in misura ridotta.
  • Violazioni di natura penale.
  • Violazioni per cui è prevista la sanzione accessoria della confisca del veicolo, con esclusione dell’art. 193 (mancanza di assicurazione).
  • Violazioni per cui è prevista la sanzione accessoria della sospensione della patente di guida.

 

Ricordarsi di conservare la ricevuta del pagamento per almeno 5 anni, al fine di evitare possibili future contestazioni.

 

Rateizzazione delle sanzioni pecuniarie: ai sensi dell’art. 202 bis, i soggetti che versino in condizioni economiche disagiate di cui al comma 2, possono fare richiesta di rateizzazione di sanzioni di importo superiore a €200, con numero di rate da determinarsi in base all’importo dovuto e comunque non inferiore a €100 cadauna. L’istanza, deve essere presentata, entro 30 giorni dalla data di contestazione o notificazione della violazione, al Sindaco.

Il servizio di taxi, come il servizio di noleggio autoveicoli e pullman con conducente, rientra nella categoria degli "autoservizi pubblici non di linea".

 

La materia è disciplinata dalla legge nazionale e regionale, oltre che dal regolamento comunale.

 

Per tutti questi servizi, l’attività può essere svolta solo da persone iscritte nel "Ruolo dei conducenti di veicoli o natanti adibiti ad autoservizi pubblici non di linea" tenuto dalla Camera di Commercio, oltre che in possesso dei requisiti previsti dall’art. 10 della legge 31/5/1965 n. 575 (disposizioni antimafia).

 

Per le attività di taxi e di noleggio autoveicoli con conducente, la legge prevede che ogni Comune stabilisca un numero massimo di autorizzazioni.

 

Qualora l’Amministrazione decida di ampliare tale numero, le nuove autorizzazioni devono essere assegnate sulla base di un concorso pubblico per titoli, conforme alle norme statali e regionali vigenti e indetto mediante un bando adeguatamente pubblicizzato.

 

Al di fuori dell’ipotesi del concorso per nuove autorizzazioni, l’accesso al servizio rimane pertanto possibile solo attraverso il trasferimento di una licenza esistente, che peraltro è possibile solo alle condizioni e con i requisiti previsti dalla legge (art. 9 legge 1992 n. 21).

I referenti: Gli operatori dell'Ufficio Commercio ed Attività Economiche

Chi contattare: Polizia municipale

 

È possibile fare richiesta di rilascio autorizzazione zona a sosta limitata (ZSL) e/o traffico limitato (ZTL), compilando il modulo disponibile presso l'Ufficio del Comando Polizia Municipale, al Sindaco.

 

In caso di cambio del veicolo, avvenuto smarrimento e/o patito furto del contrassegno o la modifica/rilascio di duplicato dell’autorizzazione, gli interessati dovranno fare immediata segnalazione all'Ufficio del Comando Polizia Municipale.

Chi contattare: Polizia municipale

 

È possibile fare richiesta di rilascio autorizzazione trasporto animali, compilando il modulo disponibile presso l'Ufficio del Comando Polizia Municipale, al Sindaco.

 

In caso di cambio del veicolo, avvenuto smarrimento e/o patito furto del contrassegno o la modifica/rilascio di duplicato dell’autorizzazione, gli interessati dovranno fare immediata segnalazione all'Ufficio del Comando Polizia Municipale.

torna all'inizio del contenuto