La comunicazione di avvenuta cessione della disponibilità di un fabbricato è un obbligo giuridico derivante dall’art.12 del D.L. n. 59/78 , come convertito dalla Legge 191/78. La finalità di tale adempimento è di consentire alla Autorità di Pubblica Sicurezza (nei comuni non capoluogo di provincia è il Sindaco) di essere a conoscenza dei dati delle persone che utilizzano un determinato fabbricato e a quale titolo possono averlo in uso.

Tale disposizione ha subito modifiche da due diverse disposizioni normative:
1. dal D.Lgs. 14 marzo 2011 n. 23, recante disposizioni in materia di federalismo fiscale municipale, che all’art.3 ha introdotto la c.d. “cedolare secca sugli affitti” e ha previsto che la registrazione del contratto di locazione assorba, tra l’altro, l’obbligo della comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza della cessione del fabbricato o parte di esso. L’obbligo invece permane nei casi riguardanti le locazioni ad uso abitativo effettuato nell’esecuzione dell’attività di impresa o di arti o professioni (art.3, comma 6, D.Lgs. n. 23/11).
2. dal D.L. 13 maggio 2011 n. 70 (convertito in Legge 106/2011) “prime disposizioni urgenti per l’economia” che all’ art. 5 comma 4 ha previsto un analogo assorbimento dell’ obbligo previsto dall’ art. 12 del D.L. 59/78, anche per quanto riguarda i contratti di vendita di immobili registrati.
Si evince dunque che non è più previsto l’obbligo di comunicazione a carico del soggetto che abbia provveduto alla registrazione del contratto di locazione o di vendita dell’immobile, con l’unica eccezione prevista dal summenzionato comma 6 art. 3 D.Lgs. n.23/11.

Come si accede:
Occorre rivolgersi al Comando di Polizia Locale, Piazza Sbarbaro – I piano. Telefono: 019/746875
E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pec:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.comune.spotorno.sv.

Documenti da presentare
Vedi modelli a fondo pagina

Tempi

L'obbligo della comunicazione all’Autorità di Pubblica Sicurezza della cessione del fabbricato deve avvenire entro 48 ore dall'atto. 

Come ottenere informazioni sui procedimenti in corso:
•tramite all'indirizzo email
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

tramite contatto telefonico all'utenza 019-746875

"In caso di mancata adozione del provvedimento finale nel termine previsto, senza preventiva, motivata comunicazione, gli interessati hanno facoltà di:

a) avanzare apposita istanza, ai sensi dell'art. 2, comma 9 ter, della citata legge 241/1990 al Segretario Comunale, Dott.ssa Michela GAGGERO, in qualità di sostituto del responsabile, ex art. 2, comma 9 bis della stessa legge;

b) presentare ricorso presso il TAR Liguria, entro n. 1 (UNO) anno dalla scadenza del predetto termine, ai sensi dell'art. 117 del D.Lgs 104/2010 ("Codice del processo amministrativo")".

 

Leggi:

dall’art.12 del D.L. n. 59/78 , come convertito dalla Legge 191/78

dall'art. 3 comma 6 D.Lgs. 14 marzo 2011 n. 23

dall'art.5 comma 4 del D.L. 13 maggio 2011 n. 70 (convertito in Legge 106/2011)

Si allegano di seguito i modelli di domanda relativa alla richiesta di autorizzazione per passo carraio.

Si allegano di seguito i modelli inerenti le richieste di occupazione temporanea di suolo pubblico per:

1) lavori

2) bar, pubblici esercizi,  manifestazioni;

ed i modelli inerenti le richieste di concessione permanente di suolo pubblico.

Le istanze devono essere presentate all'ufficio protocollo del comune di Spotorno o inviate tramite pec all'indirizzo : Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

almeno 20 giorni prima dell'inizio dell'occupazione.

AVVISI ATTENZIONE!! Da lunedì 16 ottobre 2018 le distribuzioni del kit della raccolta differenziata e delle forniture supplettive sono effettuate presso la Sede Comunale - Via Aurelia 60, esclusivamente in orario di ricevimento (martedì e giovedì, dalle ore 10 alle ore 13). Lo sportello della Sala Palace è stato definitivamente disattivato. ATTENZIONE!!! Da lunedì 1 ottobre 2018 sarà attiva la chiusura elettronica delle campane: l’utilizzo delle campane sarà consentito esclusivamente con la chiave elettronica. La chiave elettronica è associata all’utenza TARI e viene consegnata insieme al kit per la raccolta.


MATERIALE INFORMATIVO Calendario degli incontri per illustrare il nuovo sistema Leggi l'opuscolo per la raccolta differenziata Calendario di esposizione dei rifiuti (utenze domestiche) Scarica  la Lettera ai cittadini  inviata in occasione dell'avvio del nuovo sistema di raccolta rifiuti


MODULISTICA

Tutta la modulistica sopra elencata va compilata dall'intestatario TARI. 

Chi contattare in Comune: [INSERIRE LINK A CONTATTO]

Contributi a fondo perduto erogati da Regione Liguria a parziale rimborso delle spese sostenute per la realizzazione di opere volte al superamento e all' eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati, perseguendo una sempre maggiore accessibilità e fruibilità degli spazi edificati a tutti coloro che soffrono di una ridotta o impedita capacità motoria.

La domanda può essere presentata dal richiedente al Comune di residenza dal 1 giugno al 30 settembre di ogni anno.
La modulistica, necessaria allo svolgimento della procedura (fac-simile di domanda - modello di autocertificazione), è a disposizione delle amministrazioni comunali per gli eventuali adattamenti.
È anche disponibile una guida o vademecum che riporta le condizioni di ammissibilità e l'articolazione essenziale della procedura.
Resta valido infine, per i tecnici comunali e i professionisti, lo schema di collaudo relativo all'osservanza degli standard tecnici nella realizzazione di interventi edilizi.

Leggi e norme di riferimento:
Legge n.13 del 09/01/1989 "Disposizioni per favorire il superamento e l'eliminazione delle barriere architettoniche negli edifici privati"

 
Per approfondire (su altri siti)
Sito della Regione Liguria - Sezione abbattimento barriere architettoniche

Costruire o ristrutturare casa e immobili

 

 

Assegnazione lotti PEEP

Chi contattare in Comune: [INSERIRE LINK A CONTATTO]
 

Contributi regionali indirizzati a coloro che necessitano di un sostegno economico per il pagamento del canone di affitto.
Erogato a rimborso delle spese sostenute per i canoni di locazione con alto grado di incidenza sul reddito.

Può essere richiesto da chi ha un regolare contratto di affitto, residenza anagrafica in questo comune, cittadinanza italiana, comunitaria o con regolare permesso di soggiorno, non titolarità di alcun componente il nucleo di diritti di propietà, usufrutto o abitazione su un alloggio adeguato alle esigenze del nucleo. Ad esclusione degli assegnatari di alloggi di edilizia residenziale pubblica.

Occorre presentare al momento dell'uscita del bando una domanda su apposito modulo (scaricabile dai collegamenti al sito di Regione riportati a fondo pagina), allegando dichiarazione ISE, copia del contratto, copia della registrazione annuale, copia delle ricevute attestanti il regolare pagamento del canone di locazione.

 
Riferimenti normativi: Art. 11 della legge n. 431 del 9/12/1998 (vedi link sotto)

Per approfondire (su altri siti)Art. 11 della legge n. 431 del 9/12/1998; Contributo per il sostegno alla locazione

torna all'inizio del contenuto