1895770817

Chi contattareAssistente Sociale

 

La Dichiarazione ISE, o più precisamente Dichiarazione Sostitutiva Unica si compila una volta all'anno e contiene i dati anagrafici, i redditi ed i dati patrimoniali di tutti i membri del nucleo anagrafico.

L'ente presso il quale viene compilata la dichiarazione trasmette i dati all'INPS mediante un apposito programma che restituisce due indicatori: l'ISE (Indicatore Situazione Economica - riguarda la situazione economica familiare nel suo complesso) e l'ISEE (Indicatore Situazione Economica Equivalente - che riconduce la situazione economica familiare ad un valore per i singoli componenti).

La dichiarazione serve a richiedere qualsiasi tipo di prestazione agevolata ad enti pubblici o a gestori di servizi pubblici, poiché l'ente pubblico stabilisce il limite di ISE o di ISEE massimo per ogni agevolazione da ottenere.

Il dichiarante deve presentarsi con un documento d' identità valido e i dati e documenti di seguito elencati, per ogni componente del nucleo familiare.

L'amministrazione comunale verificherà il contenuto delle dichiarazioni e, in caso di false dichiarazioni, il cittadino perderà il beneficio acquisito e potrà incorrere nella violazione di norme penali.

DOCUMENTI GENERALMENTI RICHIESTI

  • Codice fiscale;
  • Ultima dichiarazione dei redditi (Modello Unico, 730, Cud);
  • Dichiarazione IRAP per gli imprenditori agricoli titolari di partita IVA;
  • Dichiarazione di invalidità superiore al 67% o certificato di handicap permanente rilasciato in base alla legge 104/92;
  • Patrimonio mobiliare riferito al 31/12 dell'anno precedente: Saldo di conti corrente, depositi, libretti bancari e postali, Unicoop...; Valore nominale di Titoli di Stato (BOT, CCT...), Obbligazioni, Certificati di deposito e credito, Buoni Fruttiferi ed assimilati; Valore di mercato di titoli azionari quotati in borsa o valore del patrimonio di titoli azionari non quotati; Importo dei premi versati per contratti di assicurazione mista sulla vita o contratti di capitalizzazione con possibilità di riscatto; Valore del patrimonio netto dell'impresa individuale o della sua frazione riferito all'ultimo bilancio approvato (in caso di esonero dall'obbligo di bilancio: totale delle rimanenze finali, costo complessivo dei beni ammortizzabili al netto dei relativi ammortamenti, valore di altri cespiti o beni patrimoniali);
  • Patrimonio immobiliare riferito al 31/12 dell'anno precedente (Valore ICI di case, fabbricati e terreni di proprietà o diritti reali ricavabile dall'ultima dichiarazione ICI, dei redditi oppure dalla rendita catastale aggiornata; Valore del capitale residuo di mutui contratti per l'acquisto di immobili; Contratto di affitto regolarmente registrato intestato ad uno dei componenti del nucleo familiare).
torna all'inizio del contenuto