601857817

*08 Novembre* - Aggiornamento settimanale

(176esima puntata)

Trovate ogni singolo appuntamento sul sito del Comune di Spotorno -nell’apposita sezione “Emergenza Coronavirus”

 

 

**Italia**

Il numero totale di attualmente positivi è di 98.775, con 15.053 assistiti IN PIU' rispetto la settimana scorsa.

Tra gli attualmente positivi 415 sono in cura presso le terapie intensive, con 51 pazienti IN PIU' rispetto la settimana scorsa.

Sempre tra gli attualmente positivi, 3.362 persone sono ricoverate con sintomi, con 499 pazienti IN PIU' rispetto la settimana scorsa.

Rimangono 94.998 persone, pari al 96% degli attualmente positivi, in isolamento senza sintomi o con sintomi lievi.

Nell'ultima settimana purtroppo i deceduti sono 303 e portano il totale a 132.423.

Il numero complessivo dei dimessi e guariti sale invece a 4.581.396, con un incremento di 22.455 persone rispetto la settimana scorsa.

In particolare, nell’ambito del monitoraggio sanitario relativo alla diffusione del Coronavirus sul nostro territorio, a oggi, 08 novembre, il totale delle persone che hanno contratto il virus è 4.812.594 con un incremento rispetto la settimana scorsa di 37.811 nuovi casi.

 

 

**Numeri in risalita, il Governo valuta l’abbassamento dell’età per la terza dose**

Tornano intanto sopra i 100mila gli attualmente positivi al Covid in Italia: sono 101.184, secondo i dati del ministero della Salute, 4.197 in più nelle ultime 24 ore.  Il tasso di positività è all’1,7%.

"A breve incontrerò il ministro Speranza e il Comitato scientifico per sciogliere le riserve su un ulteriore abbassamento, ovviamente in base alle evidenze scientifiche, dell'età alle quale somministrare le terze dosi. Il Piemonte è partito velocissimo. Bisogna continuare su questa strada". Lo ha detto il generale Francesco Paolo Figliuolo, a Torino dopo aver partecipato insieme al presidente della Regione Piemonte, Alberto Cirio, alla riunione settimanale del Dirimei sull'emergenza Covid. "Nonostante l'aumento dei contagi in tutta Europa - ha aggiunto - l'Italia è tra le nazioni europee e nel mondo messe meglio e credo che il prossimo Natale sarà un buon Natale. Confido ancora, e non smetterò di farlo, che gli indecisi facciano la prima dose. Attualmente siamo a 15-20.000 prime dosi in Italia. Mi accontenterei di proseguire così. Con circa 20.000 dosi al giorno in 2 mesi arriveremo vicino al 90% di cittadini vaccinati"

[FONTE ANSA]

 

 

**in Austria lockdown per NON vaccinati, Germania ci pensa**

In Italia invece per ora -e per fortuna- non si prevede questa misura, purché si proceda con le vaccinazioni.

Di un modello austriaco con lockdown per non vaccinati "adesso non abbiamo bisogno, perché le misure prese servono a tenere sotto controllo, come sta succedendo, l'epidemia. Ma col passare del tempo dovremmo pensare alla correzione del Green pass", secondo Ricciardi. "Ora il Green pass si ha anche con tampone antigenico ma questo presenta un 30% di falso negativo e dà falso senso di sicurezza. Specie con la variante Delta, se si entra con un test falso negativo in luogo dove ci sono persone suscettibili, l'infezione si verifica".

>Il possibile peggioramento della situazione è previsto "tra gennaio e febbraio perché quella da Covid si è mostrata esser un'epidemia con cicli molto prevedibili". 

Mentre rispetto al rischio di restrizioni a Natale, "se continueremo così, potremo pensare di superare l'inverno in maniera adeguata" ma a patto di procedere *velocemente con la terza dose* , che "va fatta per impedire circolazione del virus e per mantenere la protezione da forme gravi dell'infezione". Riguardo all'ipotesi di possibili misure restrittive sotto le feste, ha spiegato Ricciardi, "dall'anno scorso ci sono criteri evidenti scientifici e obiettivi da utilizzare per operare le scelte necessarie. Ma siamo oggi tra i Paesi migliori, perché abbiamo un'alta copertura vaccinale e un green pass estensivo che permette di frequentare ambienti al chiuso con un certo livello di sicurezza. Se continueremo così, potremo pensare di superare l'inverno in modo adeguato. È molto importante però il richiamo di terze dosi perché tra gennaio e febbraio scadono i sei mesi per milioni di persone e queste devono proteggersi". In questo momento, ha concluso, "la pandemia è sostanzialmente dei non vaccinati ma anche di chi sta iniziando a perdere la protezione vaccinale".

[FONTE ANSA]

 

 

*Liguria zona ⚪️**

Veniamo alla situazione Ligure, oggi contiamo 15 attualmente positivi IN PIU' (rispetto a ieri, e 219 IN PIU’ rispetto alla settimana scorsa) per un totale di 2625 persone attualmente positive al covid19 in Liguria.

Di questi, sono 1373 i pazienti a domicilio senza sintomi o con sintomi lievi ( 216 IN PIU’ rispetto alla settimana scorsa) e 107 gli ospedalizzati con sintomi (22 IN PIU’ della settimana scorsa), di cui 10 in terapia intensiva (UGUALE alla settimana scorsa).

Da inizio emergenza i decessi purtroppo sono 4432 (6 IN PIU' della settimana scorsa) .

Sono 115676 casi totali da inizio emergenza (695 IN PIU’ rispetto alla settimana scorsa)

 

 

**Richiamo Johnson & Johnson**

Prenotazioni a partire dalle 12 di mercoledì 10 Novembre

- https://prenotovaccino.regione.liguria.it

-numero verde 800938818

-sportelli CUP di ASL e Ospedali

- farmacie che effettuano servizio CUP

Sempre dal 10 anche ad accesso diretto -senza prenotazione- al palacrociere a Savona

 

 

** Savona **

Nella provincia di Savona ad oggi contiamo 275 persone positive ( UGUALE alla settimana scorsa), con 24 ricoverati con sintomi (5 IN PIU’ della settimana scorsa) e 1 ricoverato in terapia intensiva (1 IN MENO della settimana scorsa). Sono poi 686 le persone in sorveglianza attiva a domicilio in quanto potenziali contatti di persone positive (404 IN PIU' rispetto alla settimana scorsa).

 

>>1 positivo IN TERAPIA INTENSIVA IN PROVINCIA<<

 

*** Spotorno ***

Arriviamo dunque a Spotorno, dall’ultimo aggiornamento del 1 Novembre ad oggi la situazione è questa :

4 persone positive al corona virus (1 IN PIU' della settimana scorsa)

1 persone in isolamento obbligatorio (3 IN MENO della settimana scorsa)

0 persone in isolamento fiduciario (rientri dall’estero,  uguale alla settimana scorsa)

 

>>4 POSITIVI A SPOTORNO<<

 

Strutture alberghiere:

nulla da segnalare

 

Residenze per anziani di Spotorno :

*) Opera Pia Siccardi-Berninzoni : nulla da segnalare

*) La Quiete : nulla da segnalare

 

 

 

**VACCINAZIONE ANTICOVID:  TERZA DOSE PER GLI OVER 60**

Ad oggi per la terza dose di vaccino anti Covid sono prenotabili le persone over 60, gli ultrafragili over 18 e persone con legge 104.

La Farmacia San Pietro di Spotorno è disponibile alla prenotazione sia per il vaccino antinfluenzale sia per quello anti Covid, pertanto coloro che sono interessati possono rivolgersi direttamente alla farmacia o telefonicamente.

La dose addizionale può essere prenotata anche con i consueti canali:

- https://prenotovaccino.regione.liguria.it

-numero verde 800938818

-sportelli CUP di ASL e Ospedali

- farmacie che effettuano servizio CUP

Si precisa che la terza dose è effettuabile esclusivamente dopo 6 mesi dal completamento del ciclo vaccinale. 

Inoltre deve essere effettuata a distanza di almeno un mese da qualsiasi altra vaccinazione, fatta eccezione per il vaccino antinfluenzale che può essere somministrato in concomitanza con quello anti Covid o a distanza di dieci giorni.

Grazie agli accordi in essere con la Farmacia San Pietro ed i medici di base il vaccino antinfluenzale e quello anti Covid potranno essere somministrati nel centro vaccinale in sala Palace, previa prenotazione.

>Le vaccinazioni antinfluenzali presso gli ambulatori delle Dott.sse Gatto e Falanga si effettueranno esclusivamente fino al 26 novembre.

 

 

**Incontro Giovani e don Danilo**

Sabato in oratorio c'è stato il primo incontro tra bambini, catechiste e Don Danilo. I bambini sono stati intrattenuti dalle 15,30 con un percorso di giochi e poi una merenda, nel rispetto delle regole anticovid.

Al termine si sono recati alla Santa Messa. Un bell'inizio per un nuovo percorso tutti insieme e per dare di nuovo vita all'oratorio, a cui facciamo i nostri Auguri!!

 

 

**Orari servizio infermieristico**

E' operativo il servizio infermieristico, a cura della P.A. Croce Bianca a cui vanno i nostri ringraziamenti, presso i consueti locali di Viale Europa 3.L’infermiera sarà presente 3 giorni a settimana: il servizio infermieristico sarà attivo dalle ore 09.00 alle ore 12.00 nelle giornate di martedì, mercoledì e venerdì.

 

 

**Continua l'apertura della pinacoteca Gigetto Novaro presso villa "La Carlina"**

La pinacoteca - dedicata all'artista Gigetto Novaro - ubicata in via Giacomo Puccini 2 a Spotorno, è aperta al pubblico nei fine settimana: al sabato dalle 15.00 alle 18.00 e la domenica dalle 10.00 alle 12.00. L'apertura è garantita dal circolo socio culturale Pontorno che ha eseguito un importante lavoro di riordino delle opere del pittore

 

 

**Convegno ANPI del 6 novembre**

Si è svolto sabato 6 novembre il convegno della sezione ANPI di Spotorno, a partire dalle ore 15.30 presso la Sala Convegni Palace, via Aurelia 121, nel rispetto delle norme anticovid. Il presidente Giorgio Bruzzone della sezione ANPI di Spotorno ha sapientemente moderato l'assemblea, introducendo i lavori e adempiendo alle formalità congressuali. E' stato nominato presidente onorario dell'assemblea il partigiano Carlo Griffo (Leandro).

Dopo l'intervento iniziale del primo cittadino e del presidente della consulta, il presidente Bruzzone ha presentato il bilancio sociale della sezione ANPI del quinquennio 2016-2021. A seguire è intervenuto il delegato provinciale di ANPI, Bruno Marengo che ha presentato una sintesi del documento programmatico nazionale di ANPI presentato lo scorso maggio. Bruno Marengo ha evidenziato l'importanza del rapporto unitario, del confronto con le altre forze democratiche, della stretta relazione col mondo dell’associazionismo: da continuare a perseguire a maggior ragione nella situazione di straordinaria emergenza in cui ci troviamo. 

Inoltre Marengo ha sottolineato il valore di guardare sempre oltre, a osservare con spirito critico e senso di responsabilità il mondo e il Paese che stanno cambiando, ad ascoltare le opinioni degli altri come un possibile contributo alle nostre, e – assieme – a tenere saldissime le radici dell’Anpi nella concreta esperienza storica della Resistenza e in quell’insieme di valori che sta a noi attualizzare in ogni momento di ogni presente.

Conclude Bruno con un appello alle regole dell'ANPI. Qualsiasi comunità piccola o grande si organizza in base a un sistema di regole.

Le regole dell’Anpi sono fissate nello Statuto e nel Regolamento. Tali regole vanno sempre interpretate in modo rigoroso, al fine di una migliore efficacia dell’attività complessiva dell’Associazione. Tale esigenza vale a maggior ragione oggi, davanti ad una forte offensiva delle destre estreme e all'insidiosa iniziativa culturale revisionista tesa a colpire la memoria e la funzione della Resistenza nella storia d'Italia.

I dati del tesseramento 2019 e i primi dati del 2020 confermano un forte rafforzamento dell’Anpi. Viene ricordato che tutti gli incarichi, fino ai più importanti, sono a termine; che, di pari passo con i processi formativi, vanno promosse nuove leve di

giovani dirigenti; che i gruppi dirigenti devono operare con spirito unitario, al fine di assicurare la massima concordia nella vita interna dell’Associazione; che l’orientamento sulle questioni di carattere generale viene deciso dal Comitato Nazionale, il quale (art. 5 dello Statuto) “provvede a controllare le attività dei Comitati provinciali”, “a risolvere eventuali vertenze in seno all’Associazione”, “ad adottare tutti i provvedimenti necessari al buon funzionamento dell’Associazione”.

Una particolare attenzione va prestata alle pagine dell’Associazione sui social. La prudenza e il buon senso devono ispirare qualsiasi intervento affidato a questi strumenti, evitando prese di posizione e commenti che contraddicano gli orientamenti dell’Anpi o che si prestino ad attacchi ‒ per quanto strumentali ‒ da parte degli avversari politici, com’è avvenuto in qualche caso

in passato e continua, seppur raramente, ad avvenire. Analoga attenzione va prestata agli altri media ed in particolare alla stampa locale, evitando accuratamente di esternare le problematiche interne all'associazione. L’insieme di queste cautele rinvia al punto d) dell’art. 2 dello Statuto, che recita: “Tutelare l’onore e il nome partigiano contro ogni forma di vilipendio e di speculazione”.

E' seguito poi un breve dibattito con il pubblico, moderato dal presidente Bruzzone.

Il convegno si è chiuso con un omaggio alla signora Stefania, moglie del partigiano Carlo Griffo da ben 67 anni

 

 

**Cultura 3: aggiornamento Università del Golfo**

Lo scorso 2 novembre le quattro amministrazioni del Golfo si sono riunite per il progetto culturale Università del Golfo. L'ipotesi concreta è di avviare alcuni brevi corsi in presenza - nel rispetto delle norme anticovid - affiancandosi agli interventi on line. Nei prossimi giorni verranno definiti i corsi e gli appuntamenti - aperti a tutti - con l'intenzione di avviare l'anno accademico nei primi giorni di dicembre con un evento in presenza.

 

 

Ed anche per questo lunedì giungiamo alla fine, buona settimana ed a lunedì prossimo!!

 

P.S. Grazie a Max Magnone per le stupende foto!

torna all'inizio del contenuto