Chi contattare in Comune: Nomeufficio1

In attuazione delle politiche europee e nazionali in materia, l'intero territorio ligure è stato classificato in funzione dei diversi valori di qualità dell'aria misurati o stimati tramite modelli e sono stati approvati i criteri per procedere alla riorganizzazione del sistema di monitoraggio

La normativa dispone che vengano delimitate le zone in cui è necessario adottare piani e programmi per il miglioramento della qualità e riportare il livello degli inquinanti ai valori di riferimento fissati, nonché quelle in cui adottare misure per il mantenimento di una buona qualità dell'aria. 

Per conoscere il dettaglio delle norme a cui attenersi per la propria zona e dei controlli pubblici, si rimanda a fondo pagina ai siti dell'Arpal e alla sezione sulle emissioni in atmosfera del portale regionale dello sviluppo economico.


Per approfondire:
Arpal Liguria: sezione sull'aria
Ambienteinliguria: sezione sull'aria

Chi contattare in Comune: Nomeufficio2

L'azienda può migliorare le proprie prestazioni ambientali attraverso il sistema di gestione ambientale (SGA), individuando, valutando e affrontando in modo sistematico i principali problemi ambientali, distribuendo responsabilità specifiche. 

A fronte di tale impegno le aziende e le organizzazioni possono richiedere la certificazione ambientale secondo la norma ISO 14001 e la registrazione EMAS. L'etichetta Ecolabel viene invece attribuita a un prodotto e attesta la sua corrispondenza ai requisiti di salvaguardia ambientale durante tutto il suo ciclo di vita. 

Chi contattare in Comune: [INSERIRE LINK A CONTATTO]

I controlli in materia di sicurezza sugli impianti vengono svolti da uffici specifici dell'Arpal, sulla base di convenzioni stipulate con le Asl.

Per approfondire: 
Arpal: sezione sugli impianti

Chi contattare in ComuneUfficio tecnico

Gli obblighi per le imprese sono legati alla necessità di stoccare, trattare, smaltire definitivamente o trasportare i rifiuti verso le destinazioni di discarica, incenerimento o riciclaggio. 
Il titolare o i rappresentanti legali dell'impresa sono responsabili di eventuali violazioni di tali obblighi commesse nell'esercizio delle attività di impresa. 

A partire dal 1997 sono stati promossi e finanziati con fondi comunitari e risorse regionali sistemi di raccolta differenziata
Per il dettaglio su procedure da seguire e relativi controlli, si rimanda alle sezioni dedicate ai rifiuti del portale regionale dell'ambiente e del sito dell'Arpal 

Per approfondire: 
Arpal Liguria: sezione sui rifiuti
Ambienteinliguria.it: sezione sui rifiuti

torna all'inizio del contenuto