13253526

L'ufficio polizia locale rilascia agli aventi diritto il contrassegno che autorizza alla sosta negli stalli riservati ai veicoli a servizio delle persone con limitate o impedite capacità motorie.

A chi è rivolto:
Cittadini residenti nel comune aventi diritto al rilascio/rinnovo di autorizzazione per la circolazione e la sosta dei veicoli a servizio delle persone invalide con capacità di deambulare sensibilmente ridotte.

Come si accede, come si ottengono informazioni
Occorre rivolgersi al Comando di Polizia Locale, Piazza Sbarbaro – I piano. Telefono: 019/48746875
E-mail:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.
Pec:
Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo.

Documenti da presentare per il rilascio contrassegno disabile permanente (validità 5 anni):

  1. Certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico legale della Azienda Sanitaria Locale n. 2 Savonese in cui sia indicato che il diritto al contrassegno invalidi è riconosciuto "permanente" o verbale ASL Legge 104/92 o verbale INPS L.102/09 se vi è indicato che la persona ha "capacità di deambulazione / motorie sensibilmente ridotta" ex art.381 del regolamento al CDS e che la persona è "non rividibile" (ovvero che è rividibile specificamente per il rilascio/rinnovo del contrassegno parcheggio per disabili);

  2. istanza su modulo prestampato disponibile a fondo pagina;

  3. documento d'identità del richiedente disabile (che si deve presentare di persona presso l'ufficio preposto per il ritiro del contrassegno);

  4. eventuale documento d'identità del curatore/tutore;

  5. N. 2 fotografie recenti in formato fototessera (una da apporre sul retro dell'autorizzazione e una sull'istanza).

Attenzione il D.P.R. n° 151/2012 prevede espressamente sul retro la firma del disabile richiedente. Pertanto non è possibile procedere alla consegna del contrassegno su delega.



Documenti da presentare per il rinnovo contrassegno disabile permanente:

  1.  Certificato medico curante che confermi il persistere delle condizioni sanitarie che ne hanno dato luogo al rilascio;

  2. istanza su modulo prestampato disponibile a fondo pagina;

  3. documento d'identità del richiedente disabile;

  4. eventuale documento d'identità del curatore/tutore;

  5. N. 2 fotografie recenti in formato fototessera (una da apporre sul retro dell'autorizzazione e una sull'istanza).

 Attenzione il D.P.R. n° 151/2012 prevede espressamente sul retro la firma del disabile richiedente. Pertanto non è possibile procedere al ritiro del contrassegno su delega. Al momento della consegna del contrassegno rinnovato è necessario restituire il vecchio contrassegno.



Documenti da presentare per il rilascio/rinnovo del contrassegno disabili temporaneo:

Il contrassegno temporaneo ha una validità riconosciuta dall'apposito certificato per un periodo inferiore ai cinque anni.

  1. Certificazione medica rilasciata dall’ufficio medico legale della Azienda Sanitaria Locale n. 2 Savonese in cui sia indicato che il diritto al contrassegno invalidi è riconosciuto "temporaneo" o verbale ASL Legge 104/92 o verbale INPS L.102/09 se vi è indicato che la persona ha "capacità di deambulazione / motorie sensibilmente ridotta" ex art.381 del regolamento al CDS e che la persona è  "rividibile" (espressamente per il contrassegno);

  2. istanza su modulo prestampato disponibile a fondo pagina

  3. documento d'identità del richiedente disabile;

  4. eventuale documento d'identità del curatore/tutore;

  5. N. 2 fotografie recenti in formato fototessera (una da apporre sul retro dell'autorizzazione e una sull'istanza). 

Attenzione il D.P.R. n° 151/2012 prevede espressamente sul retro la firma del disabile richiedente. Pertanto non è possibile procedere al ritiro del contrassegno su delega. Al momento della consegna del contrassegno rinnovato è necessario restituire il vecchio contrassegno.



Costi: N. 2 marche da bollo pari ad € 16,00 per le richieste temporanee;

Tempi standard
30 giorni da ricevimento richiesta.

 

"In caso di mancata adozione del provvedimento finale nel termine previsto, senza preventiva, motivata comunicazione, gli interessati hanno facoltà di:

a) avanzare apposita istanza, ai sensi dell'art. 2, comma 9 ter, della citata legge 241/1990 al Segretario Comunale, Dott.ssa Michela GAGGERO, in qualità di sostituto del responsabile, ex art. 2, comma 9 bis della stessa legge;

b) presentare ricorso presso il TAR Liguria, entro n. 1 (UNO) anno dalla scadenza del predetto termine, ai sensi dell'art. 117 del D.Lgs 104/2010 ("Codice del processo amministrativo")".Leggi
Codice della Strada D.lgs n. 285 del 30 aprile 1992 e s.m.i e relativo regolamento d’attuazione D.P.R. n.495 del 16 dicembre 1992.
 

Responsabile del procedimento:

Ass. di P.M. Arecco Laura



 

torna all'inizio del contenuto