Mercoledì, 18 Marzo 202020200318

Secondo i dati forniti dal dott. Borrelli capo della Protezione civile oggi sono guarite 192 persone (2.941 in totale), i positivi in più rispetto a ieri sono 2.989 che portano il totale a 26.062. Di queste 2.060 sono ricoverate in terapia intensiva, il 10% del totale. Le persone morte sono 345 che portano il totale a 2503 dall'inizio della pandemia. A questo punto in Italia si contano 26.062 malati di coronavirus (+2.989 su ieri), cui si aggiungono 2.941 guariti (+192) e 2.503 decessi (+345).   Dall’inizio dell’epidemia gli Ospedali della Lombardia sono stati i più in difficoltà. Sono stati complessivamente 50 i trasferimenti di pazienti da ospedali della Lombardia in ospedali di altre regioni tramite la Centrale Operativa di Soccorso Sanitario della Protezione Civile (CROSS) al fine di alleggerire la situazione ove possibile. Notizia di oggi che l’ospedale di Bergamo ha esaurito i posti in terapia intensiva e pertanto si sta predisponendo il montaggio dell’ospedale da campo dell’Associazione Nazionale Alpini presso l’ente fiera di Bergamo.   L’acquisto e la consegna di attrezzature e DPI (mascherine etc) oggi vede: 366 ventilatori polmonari, 1.400.000 mascherine, 50.000 occhiali e 2.350.000 guanti. Grazie all’interessamento di molte aziende ed alle norme contenute del Decreto Legge discusso ieri che sarà pubblicato questa sera in gazzetta le stime sui tempi produzione italiana di mascherine sono molto favorevoli.   L’intervento del prof. Magrini -direttore generale di AIFA (Agenzia Italiana per il Farmaco) consente di approfondire quanto detto qui in precedenza sulle terapie sperimentali per la cura al COVID-19. AIFA ed il sistema sanitario per la sperimentazione ed autorizzazione di farmaci e terapie è stato oggetto di un radicale intervento volto a accelerare e rendere più immediata la risposta all’epidemia, e nel decreto legge sono contenute anche importanti interventi per accelerare e semplificare l’accesso a farmaci sperimentali. Le norme nel decreto sono atte a dare più poteri ad AIFA ed a snellire il lavoro di valutazione ed autorizzazione di sperimentazioni ed uso delle terapie, ivi compreso l’accentramento del comitato etico, che per COVID sarà uno presso lo Spallanzani. Questo consente già da ora l’immediata sperimentazione e utilizzo di terapie sperimentali come il farmaco antivirale remdesivir - già attivo - ma soprattutto è di oggi l’annuncio della sperimentazione di tocilizumab, farmaco già in uso per artrite reumatoide (quello testato a Napoli). Autorizzato uno studio su 330 pazienti COVID che partirà giovedì prossimo. Vi sono anche altri protocolli di studi sperimentali per nuovi trattamenti che saranno valutati in settimana. Oltre ai vantaggi immediati per affrontare l’epidemia, se sapremo cogliere tutti i lati positivi di questa emergenza, ci potrebbe restare anche in questo campo un ente - così importante per la salute - più efficiente e più vicino alle esigenze della nostra società.   A seguito del decreto Cura-Italia l’Agenzia delle Entrare Riscossione (‘Ex Equitaliaʼ) chiude quindi gli sportelli. Il decreto legge Cura-Italia ha disposto la sospensione dei termini di versamento di tutte le entrate tributarie e non tributarie derivanti da cartelle di pagamento, avvisi di accertamento e di addebito, in scadenza nel periodo compreso tra l'8 marzo e il 31 maggio 2020. I pagamenti sospesi dovranno essere effettuati entro il mese successivo il periodo di sospensione ovvero il 30 giugno 2020.   Oggi sono cambiati i moduli per autocertificare i movimenti adeguandolo con l’inserimento della dichiarazione specifica di non essere sottoposto a quarantena e di non essere risultato positivo al COVID-19. Queste due espresse dichiarazioni servono per sincerarsi che persone poste in stato di quarantena o risultati positivi ad un tampone possano circolare (e nel caso poterli punire anche per false dichiarazioni).   Liguria: Sono 730 le persone positive in Liguria - 96 in più di ieri, di cui 329 a domicilio e 401 ospedalizzate. Le persone in terapia intensiva sono 85, 12 in più di ieri. 54 sono i guariti e purtroppo sono 10 i deceduti di oggi che porta il totale a 60. Anche in Liguria prosegue il percorso di ricerca di soluzioni di emergenza per i posti letto - la famosa nave e la scuola penitenziaria di Cairo Montenotte saranno pronti la settimana prossima. Fungeranno da ricovero per pazienti usciti dalla terapia intensiva. In conferenza stampa di Regione Liguria il governatore Toti ribadisce, data la carenza di mascherine, il loro corretto utilizzo: le mascherine FFP2/FFP3 (quasi introvabili) servono al personale sanitario che è quotidianamente a contatto con molti malati positivi. Le mascherine chirurgiche o similari invece proteggono gli altri da chi le indossa, NON proteggono chi le indossa dagli altri. Vanno cioè indossate da chi ha sintomi per ridurre la possibilità di contagiare gli altri (chi ha sintomi comunque DEVE STARE A CASA). Quindi sono inutili se indossate da chi sta bene, e sono risorse importanti che non arrivano agli ospedali dove servono. Sono molto più efficaci come misure preventive LE DISTANZE RECIPROCHE ED IL LAVAGGIO DELLE MANI.   Giunti infine alla nostra Spotorno, ad oggi non abbiamo più persone in quarantena. Il servizio di consegna della spesa a casa attivato dal Comune di Spotorno quest’oggi ha servito 7 utenti. 5 anziani e 2 persone più giovani ma impossibilitate a muoversi per motivi di salute e in questi giorni da sole in casa. Se avete questa necessità potete chiamare il numero 019-746971 scelta 3 da lun a ven dalle ore 9 alle 12 per prenotarvi. Il servizio è gratuito: è essenziale stare a casa! L’emergenza Coronavirus coinvolge anche lavoratori ed imprese. Per difficoltà a muoversi, a trovare residenze per gli operai e per i pasti, le imprese dei cantieri del nuovo comune e della terrazza a mare hanno chiesto la sospensione dei lavori per il periodo dell’emergenza - sospensione che abbiamo concesso. Ma non tutto si ferma completamente. Il cantiere del Parco Monticello prosegue con la piantumazione di alberi in più ed in sostituzione delle palme morte aggredite dal punteruolo. Solo oggi sono stati piantumati una decina di nuovi alberi e pochi giorni fa è stato terminato il nuovo percorso per non vedenti nella parte alta del parco dove verranno installate le panchine gialle per ipovedenti e dove è già presente il giardino dei sensi realizzato dai Lions. Di questo intervento sono le foto di oggi. Proseguiranno nei prossimi giorni la ripiantumazione con la messa a dimora complessiva di 26 nuovi alberi.   Prima di salutarci vorrei che ci facessimo tutti un augurio, oggi infatti si celebra la giornata dell’Unità nazionale, della Costituzione, dell’Inno e della Bandiera. Sono l’essenza stessa dell’Italia per come la conosciamo e per come ce la hanno consegnata le nostre nonne, le nostre madri, i nostri nonni ed i nostri padri. Mai come in questo momento di incertezza e di sofferenza che stiamo vivendo è ancora più pressante la necessità di unità sostanziale di tutti i cittadini attorno ai valori costituzionali. L’augurio che ci dobbiamo fare, ed è quello che abbiamo visto scritto nei disegni di tutti i bimbi, è che andrà tutto bene. Ma perché vada tutto bene serve che ogni Italiano applichi seriamente le misure restrittive di contenimento: ogni Italiano deve stare a casa per il bene di tutti gli altri Italiani! Dimostriamo di che pasta siamo fatti e rispettiamo le regole per il nostro bene! Ed anche per questa sera siamo giunti alla fine. Ci rivediamo domani sera, buona serata! e ricordate: per il bene di tutti STIAMO A CASA! A domani….       Attachments: 17 marzo 202085 kB

Martedì, 17 Marzo 202020200317

16 Marzo - Aggiornamento serale Nella giornata in cui il Consiglio dei Ministri sta per varare il decreto CuraItalia che mette sul tavolo 25 miliardi di risorse, i numeri dell’epidemia vedono 414 nuovi guariti per un totale di 2749 persone guarite dal coronavirus in Italia. Il contagio non si arresta con 2470 nuovi positivi che portano il totale dei positivi al virus a 23073 persone, di cui 10197 in isolamento domiciliare e 1850 ricoverate in terapia intensiva. La giornata odierna si chiude purtroppo con 349 deceduti - 2158 dall’inizio dell’epidemia. Presente oggi alla conferenza, insieme al Capo Dipartimento Borrelli, il Presidente del Consiglio Superiore della Sanità Prof. Locatelli che, rispondendo ad alcune domande dei giornalisti, porta alcuni spunti di riflessione molto interessanti. Quello che si sta facendo in Italia per contrastare il virus è un insieme di manovre coraggiose e specifiche per cui l’Italia si può considerare pioniera nell’affrontare questo tipo di emergenza, almeno in un sistema come quello europeo. I trattamenti clinici si basano sia sul contrasto delle cause - il virus - sia sul contrasto dell’effetto più critico – l’infiammazione polmonare. Questo fa si che il nostro sistema sanitario stia, in effetti, elaborando modalità innovative per la lotta al coronavirus le quali, seppur rigorose dal punto di vista delle procedure, siano di immediata e rapida risposta ed utilizzo. In questo nuovo approccio gioca un ruolo fondamentale l’Agenzia Italiana del Farmaco AIFA. Il secondo passaggio molto interessante è nuovamente una domanda riguardo al tempo di permanenza del virus sulle superfici, negli ambienti esterni e di quanto possano essere efficaci alcuni comportamenti come levarsi i vestiti prima di entrare in casa. Passaggio estremamente chiaro del quale, come ieri, preferisco sentiate direttamente dalle parole del Professore con un video che allego. In sostanza afferma, come ieri il prof. Brusaferro, che il tempo di permanenza del virus negli ambienti esterni non sia un fattore importante, è che invece (e qui spiega bene il perché) siano di fondamentale importanza i comportamenti già noti fin dall’inizio: LAVARSI LE MANI e MANTENERE LE DISTANZE. Sulla non utilità della sanificazione delle strade ed ambienti esterni è intervenuta oggi anche ARPAL che ha fornito un parere in merito richiamando la NON utilità della pratica al fine del contrasto al virus. In ultimo la domanda in merito alle notizie di oggi secondo cui alcuni ipotizzano l’arrivo del picco massimo dei contagi nelle prossime settimane, lo scenario è credibile a livello europeo, perché in alcuni stati il contagio sta appena iniziando. In Italia invece le misure del Governo - copiateci pari pari da altri paesi a conferma della bontà delle scelte - SE RISPETTATE, ci consentiranno scenari più favorevoli. Per quanto riguarda la famigerata questione delle mascherine, la via d’uscita - essendo bloccate gran parte delle esportazioni da altri paesi - è quella dell’autoproduzione. Sono molte le aziende che si sono convertite per la loro produzione e nel decreto legge appena approvato ci sono specifiche misure volte a finanziare la produzione e la riconversione aziendale ed a semplificare le procedure burocratiche di messa in opera. Del decreto - approvato pochi istanti fa - ad ora è disponibile solo la conferenza stampa. Rispetto a quello che era emerso ieri e questa mattina non si conosce molto di più. I temi in cui si è intervenuti sono:1- Finanziamento straordinario SSN e DPC 3.5 Miliardi2- Estensione ammortizzatori sociali per tutti i lavoratori dipendenti, autonomi, stagionali - congedi parentali estesi e voucher baby sitter per genitori3- Sostegno alla liquidità ed alle aziende - sospensione di rate di mutui e di versamenti, di contributi e di obblighi Questo è sommariamente quello che si conosce ad ora, il nome del decreto è “Curaitalia”, ma a conferma delle misure che erano trapelate come indiscrezioni non sarà il primo né sarà sufficiente da solo a tirarci fuori dalle conseguenze economiche di questa epidemia. A riprova di quella che sembra una corretta percezione e programmazione, il Ministro Gualtieri in conferenza stampa non lo descrive come il decreto “Curaitalia”, ma come decreto “Marzo”, aprendo già di fatto ad una ulteriore manovra.Non avendo il decreto in mano mi fermerei qui per questa sera. Trovate la conferenza stampa del Presidente del Consiglio dei Ministri quì. Su segnalazione di un nostro concittadino vi voglio segnalare un articolo della Polizia Postale in cui segnalano un forte aumento delle frodi informatiche. Ora che siamo tutti in casa, sempre connessi, sono cresciute le attività di questi criminali che sfruttano anche senza alcun scrupolo la vulnerabilità emotiva in cui molti di noi si possono trovare. Raccomandiamo perciò la massima attenzione! Sul versante Ligure contiamo 93 nuovi positivi al coronavirus per un totale di 617 persone, di cui 247 a domicilio e 328 ospedalizzate (di queste 73 in rianimazione). 42 guariti totali e purtroppo 50 deceduti. Sono invece 96 i positivi in provincia di Savona.Una spedizione privata di mascherine è stata confiscata per conto della Protezione Civile in Sardegna ed una parte di esse verranno destinate alla Liguria. Anche l’ultimo dei due sanitari, con questa sera, finisce il suo periodo di ricovero fiduciario e tornerà alla vita normale ma soprattutto tornerà a lavorare. Ci siamo sentiti, la quarantena è trascorsa bene sia come salute che come spirito, ringrazia il Comune per l’assistenza fornita e gli agenti di Polizia Locale che gli hanno tenuto compagnia (seppur a distanza) nelle visite di verifica. Ho ammirato moltissimo la voglia di tornare a lavorare, un posto di lavoro non certo invidiabile di questi tempi, ma dove sente di dover tornare per dare una mano ai colleghi che sono rimasti li ad occuparsi di noi: un grazie a nome di tuti gli Spotornesi così come anche al collega tornato al lavoro qualche giorno fa. Per finire ci salutiamo con i lavori di due giovanissimi Spotornesi che vogliono condividere con tutti noi le loro speranze ed i loro auguri: grazie quindi a Otto e Barbara Noè con il primo esempio di street-art con gessetti - specifichiamo nel cortile dietro casa in ottemperanza al DPCM - ed a Giovanni Battista e Luca Magnone con un lavoro molto particolare - naturalistico/agreste. Vi abbracciamo e ricambiamo i vostri auguri! Ricordiamo infine che domani NON ci sarà il mercato - sospeso sino alla fine dell’emergenza. Per questa sera è tutto… a rivederci domani! #andràtuttobene MA SE #restiamotuttiacasa!!! RESTIAMO A CASA MI RACCOMANDO! Buona serata******************************     Attachments: Comunicazione del Sindaco 16 marzo 202026 kB

Lunedì, 16 Marzo 202020200316

Siamo giunti, immagino con fatica ma per una causa molto importante, alla prima domenica di chiusura in casa. I dati parlano di 369 nuovi guariti per un totale di 2335 dall'inizio dell'epidemia e di 2853 nuovi positivi che fanno salire il numero nazionale di positivi al coronavirus sino a 20603 persone. Di questi ultimi 9268 sono in isolamento domiciliare e 1672 in terapia intensiva - un dato costante di circa il 10% dei positivi che deve far riflettere quando decidiamo di uscire per motivi che non sono di stretta necessità. Aumenta in proporzione anche il numero di decessi: 368 oggi.Sulla situazione dei DPI, in particolare le oramai introvabili ma preziosissime mascherine domani la Protezione Civile consegnerà 300.000 mascherine del modello migliore e più protettivo (FFP2) ed 1.500.000 di mascherine chirurgiche. Si sta lavorando anche per attrezzare degli impianti in Italia per la produzione di mascherine in modo continuativo e massivo in particolare in Lombardia dove si sta per iniziare a produrre le mascherine FFP2 ed anche nella nostra Liguria per la produzione delle mascherine chirurgiche.Gli esperti dell'Istituto Superiore di Sanità. Continuano a ribadire come le dinamiche dell'infezione siano rapide (che è un male) ma anche come questo dipenda moltissimo dai nostri comportamenti : il nostro isolamento è la principale e più efficace misura per limitare e fermare questa epidemia per cui, di nuovo, il richiamo forte a contenere al massimo le uscite dalle proprie abitazioni.Questa sera si terrà un Consiglio dei Ministri molto importante, sul tavolo ci sarà un decreto legge per misure straordinarie di lotta al coronavirus , per cui si destineranno oltre 20 miliardi di euro - si parla di quasi 25 miliardi. Non solo sospensione di versamenti ma 5 miliardi per il lavoro (ammortizzatori sociali come la cassa integrazione estesa anche ai lavoratori non coperti compreso il settore agricolo e la pesca). Sospensione dei mutui - congedi per i genitori con figli minori di 12 anni - ed anche un contributo una tantum di 500 euro per i lavoratori autonomi (professionisti, collaboratori, stagionali, i lavoratori del settore turistico, dell'agricoltura e dello spettacolo).Anche investimenti per la crescita e per l'aiuto alle imprese e per il potenziamento straordinario di ospedali (edifici ed attrezzature) e personale sanitario tra cui spicca il progetto di Ospedale alla fiera di Milano. Oltre 100 articoli per un provvedimento che si preannuncia molto complesso. Non vado oltre : domani o dopo con il provvedimento in mano potremmo dire di più. Venendo in Liguria il bilancio odierno conta 524 positivi (90 più di ieri) di cui 66 in terapia intensiva e 33 deceduti: Anche qui si nota come circa il 10% dei positivi abbia bisogno di terapia intensiva.Anche in Regione si sta lavorando per aumentare i posti di terapia intensiva disponibili, con le attrezzature acquistate dal Governo, ma è necessario che noi ci atteniamo alle indicazioni (soprattutto quella di NON uscire di casa) per far si che i contagi crescano più lentamente possibile per stare al passo con l'aumento di posti letto che per ovvie ragioni è lento e non infinito.Un tema che si è sentito molto in questi giorni è quello della sanificazione delle strade e degli ambienti. Ho già raccontato la nostra posizione in merito anche qui, non ci sono ne evidenze ne indicazioni di come questo possa essere efficace contro il virus. Abbiamo però, d'accordo con altri Sindaci, deciso di chiedere un parere al Ministero della Salute e qualora ci fossero indicazioni di una qualche utilità siamo pronti a riconsiderare la nostra scelta di non effettuare, ad oggi, interventi di sanificazione di strade e marciapiede. Diverso è per i luoghi chiusi per cui sono già stati fatti e saranno ripetuti periodicamente. Questa sera però si sono espressi in merito due differenti enti: l'Istituto Superiore di Sanità con il direttore Prof. Brusaferro e Regione Liguria con l'intervento del Presidente Toti. Li ho registrati e condivido i video in modo che possiate sentire direttamente dalle loro parole come tale pratica NON sia affatto utile ai fini di contenere il contagio nei luoghi all'aperto. L'intervento del Prof. Brusaferro poi è particolarmente interessante per quanto riguarda le bufale che circolano sui tempi di permanenza del virus sulle superfici, e ricorda come il semplice sole o la pioggia bastino a renderlo innocuo all'aperto.Gli unici comportamenti veramente efficaci sono LAVARSI SPESSO E BENE LE MANI e NON USCIRE DI CASA (ISOLAMENTO SOCIALE).Ancora più localmente anche oggi la Polizia Locale è stata attiva sul versante controlli con una decina di persone controllate e due denunce penali per due camperisti che non hanno rispettato il divieto di muoversi. L'attività proseguirà anche nei prossimi giorni sul territorio così come la verifica sulla veridicità delle autodichiarazioni. Come alcuni di voi avranno avuto modo di sentire oggi abbiamo iniziato a diffondere avvisi alla popolazione con la vettura della polizia locale al fine di scoraggiare le uscite di casa. Il messaggio è: "Ricordiamo alla cittadinanza che è vietato uscire di casa, se non per motivi di salute, lavoro, approvvigionamento generi di prima necessità. Chi trasgredisce sarà sanzionato e segnalato all'autorità giudiziaria. Fatelo per voi e per tutti: restate a casa!". Sufficientemente chiaro.In ultimo, voglio ringraziare Raffaele - titolare di Boxotto in Viale Europa - per una bella proposta che abbiamo accettato molto volentieri. Nasce dalla sua personale esperienza in casa con i suoi bimbi, che vuole estendere a tutti gratuitamente anzi mettendo anche in palio dei lauti premi : un concorso di disegno (si tratterò di colorare come si vuole 20 vignette predisposte) che saranno poi giudicate da una giuria a fine emergenza per premiare i più belli. Sarà aperto a tutti i bimbi al di sotto dei 10 anni ed ai loro genitori che vorranno collaborare. Domani vi spiegheremo ogni dettaglio. Per questa domenica è tutto, vi lascio con i due filmati di cui vi parlavo e con una bella foto del terzo molo che ho scattato questa mattina mentre andavo in caserma per il turno…io non posso farlo sempre ma voi state a casa! A domani,buona serata! Attachments: Terzo molo4084 kB

Domenica, 15 Marzo 202020200315

La situazione dell’epidemia in Italia vede la quarta giornata di isolamento a casa chiudersi con 527 nuovi guariti per un totale di 1966.Sono 2795 i nuovi positivi il che porta il totale a 17750 persone positive al coronavirus. Di questi 7680 sono in isolamento fiduciario a casa e 1518 sono ricoverati in terapia intensiva. Oggi si contano 175 decessi.Nessuna notizia di rilievo dalla conferenza stampa nazionale ma numerose domande su quando vedremo i primi risultati del distanziamento sociale e delle altre norme restrittive imposteci dall'ultimo decreto : dall’ISS confermano che nulla di significativo si potrà vedere prima delle due settimane previste. Saranno infatti valutabili in quel momento le evoluzioni delle misure future.Altro dato interessante, vista la cronica e ben nota carenza di questi dispositivi in tutta Italia :Il fabbisogno nazionale per ospedali, pubbliche assistenze, forze dell’ordine e tutte le persone coinvolte nell’emergenza coronavirus è di circa 90.000.000 di mascherine al mese. Di queste ad oggi ne sono state consegnate 5.000.000 e la Protezione Civile ha in essere contratti per 55.000.000 di pezzi da consegnare. Questi numeri rendono comprensibile la situazione. L’Italia non produce mascherine e già contratti per 20.000.000 mascherine sono stati annullati alla Protezione Civile da aziende operanti in Russia, Romania, India che hanno chiuso le frontiere per le esportazioni di questi dispositivi.Nei prossimi giorni saranno elaborati i primi interventi di una certa sostanza a sostegno dell’economia (imprese e lavoratori) e delle famiglie. Nei primi giorni della prossima settimana si dovrebbero avere almeno le indicazioni di massima delle misure previste e delle loro entità per dare modo agli altri enti di poter predisporre le loro misure di aiuto tarate sulla base del provvedimento principale.In Liguria la situazione vede 434 casi positivi (108 più di ieri) di cui 275 ospedalizzati (62 in terapia intensiva) mentre sono 1584 le persone in sorveglianza attiva.
Anche Regione Liguria attiva il servizio di consegna a domicilio per la spesa alle persone anziane e fragili. Per accedere chiamare il numero verde 800593235 attivo 7 giorni su 7 dalle 8 alle 20. Tale servizio è parallelo allo stesso servizio attivato dal Comune di Spotorno in collaborazione con le Associazioni il Melograno e Croce Bianca attivo al numero 019746971 voce guida 3 , da lunedì a venerdì’, chiamando dalle 9 alle 12 .Ieri il servizio del Comune di Spotorno ha servito la spesa a 3 persone, ma grazie all'Associazione il Melograno stiamo lavorando per raggiungerne molte di più. Non avete più scuse per non stare in casa : mi raccomando!Al fine di tutelare il personale impiegato, d’accordo con SAT abbiamo disposto la chiusura dell’isola ecologica sino a termine dell’emergenza. Per reali, urgenti ed improrogabili esigenze, potete contattare il numero per le segnalazioni via whatsapp : 335 5884822Sul piano dei controlli oggi hanno operato congiuntamente la Polizia Locale ed i Carabinieri della nostra stazione. Hanno effettuato sia posti di blocco sulle strade principali, sia controlli nel centro ed in passeggiata. Il bilancio è di 12 veicoli controllati, 36 persone fermate e 2 denunce art 650cp. Nei prossimi giorni verrà effettuata la verifica delle autocertificazioni ricevute. Un grazie agli agenti ed ai militari del Comando di Spotorno-Noli e della Stazione Carabinieri di Spotorno che in questi giorni sono in prima linea per farci rispettare una disposizione che ci salva la vita!Per rendere più efficaci i controlli sono allo studio proposte tecniche come l’utilizzo dei sistemi di rilevazione dei transiti. Ma tali provvedimenti devono essere presi da autorità provinciali ed alcuni di essi sono al vaglio.Come sempre però l’arma migliore è la nostra testa : restiamo a casa! Le forze dell’Ordine fanno sapere che sovente vengono denunciate persone perché adducono motivi che non sono previsti come ad esempio il pescare dalla spiaggia. Non è ritenuto un motivo di necessità non rinviabile, e nemmeno attività motoria. Il messaggio è sempre quello : si deve restare a casa salvo lavoro, salute ed improrogabili necessità.In chiusura anche questa sera ho ricevuto i bellissimi auguri dei nostri giovanissimi concittadini. Un grazie quindi ad Alice ed Alessandra a Giulia,Gaia e Veruska a Serena Vilma ed a Titti e un grazie ed un grosso abbraccio a tutti gli ospiti della nostra Opera Pia : anche loro in questo periodo in cui non possono ricevere visite dei loro cari hanno realizzato dei bellissimi arcobaleni!Con questo anche per questo sabato è tutto : buona serata, a domani!           Attachments: Comunicazione del Sindaco 14 marzo 202019 kB

Sabato, 14 Marzo 202020200314

Dalla conferenza stampa odierna della Protezione Civile ricaviamo i dati odierni : i guariti oggi sono 181 per un totale di 1439, l’incremento odierno di persone positive è di +2116, che porta a 14955 il totale delle persone positive al coronavirus in Italia. Di questi 1328 sono in terapia intensiva ed oggi purtroppo contiamo 250 decessi. La struttura della Protezione Civile che si occupa di ridistribuire i malati gravi tra gli ospedali per utilizzare in maniera più efficace i posti letto disponibili oggi ha trasferito 30 pazienti con l’uso di 14 elicotteri dei 118 regionali, 12 ambulanze medicalizzate, 3 elicotteri ed 1 aereo dell’Aeronatica Militare. Per quanto riguarda la distribuzione di mascherine ed altri DPI (dispositivi di protezione individuale) ad oggi sono state consegnate 5.000.000 di mascherine con una consegna giornaliera di circa 1.000.000 di pezzi. Molto importante, dato che in Italia non abbiamo aziende che producono questi dispositivi, è anche l’attività di sequestro (requisizione) di tali beni che transitano dai nostri confini per destinarli ai bisogni prioritari degli ospedali, delle pubbliche assistenze e di tutte le donne e gli uomini in prima linea contro il coronavirus. Il lavoro svolto da Agenzia delle Dogane e da Guardia di Finanza è prezioso ed è anche improntato alla lotta agli speculatori. Una buona notizia sembra essere quella di un farmaco (prescritto per un’altra patologia) sperimentato a Napoli su malati di coronavirus ha dato buoni margini di miglioramento delle condizioni dei pazienti. L’agenzia Italiana per il farmaco AIFA si sta organizzando per iniziare la sperimentazione.   Oggi è atterrato l’aereo con i rifornimenti che la Cina ci ha donato. 9 medici esperti di coronavirus ed 11 tonnellate di materiale (mascherine attrezzature per terapia intensiva).   Grande enfasi è stata data al richiamo per le donazioni di sangue. Si è riscontrato un calo importante, ma la necessità è la stessa se non più alta, pertanto è importante continuare a donare il sangue, attività che non è a rischio per chi dona.   Notizia di ieri sera che Agenzia delle Entrate (ex Equitalia) ha sospese le attività di liquidazione, controllo, accertamento, accessi, ispezioni e verifiche, riscossione e contenzioso tributario fino al termine dell’emergenza. Un gesto doveroso ma apprezzato.   La situazione Ligure vede oggi 326 casi positivi totali (+65 da ieri) dell’epidemia e 1289 persone in sorveglianza attiva (quarantena). Anche per l’Ospedale Micone di Sestri Ponente ci si avvia ad un processo di trasformazione per dedicarlo interamente al ricovero di pazienti contagiati da coronavirus. I lavori di riorganizzazione sono volti ad aumentare le terapie intensive in funzione di 100 unità. Autorizzato giusto oggi la scuola di Polizia Penitenziaria di Cairo Montenotte per l’utilizzo di ricovero per i pazienti in convalescenza da coronavirus.   Arrivando a casa nostra, uno dei due sanitari in ricovero fiduciario (quarantena) a Spotorno per essere venuto a contatto con un soggetto positivo termina con oggi il suo periodo in quarantena. Sta bene e può tornare alla vita ‘normale’ anche se in questo periodo sarà anche lui alle prese con le limitazioni che affliggono tutti. Nel fargli i nostri migliori auguri vorrei ringraziarlo perché tornerà a lavorare, di nuovo in prima linea : Grazie ed in bocca al lupo!   Anche gli uffici Comunali si devono adeguare alla situazione attuale, proteggendo i dipendenti ma garantendo al contempo che i servizi essenziali per la gestione dell’emergenza e per il paese continuino a funzionare a pieno regime e che gli altri proseguano il loro lavoro cercando di ridurre al minimo le presenze fisiche.
Abbiamo pertanto elaborato un piano di ridistribuzione e riorganizzazione di orari e di modalità di rapporto con i cittadini, ovviamente improntata ad evitare al minimo indispensabile i contatti fisici tra dipendenti e cittadini negli interessi di entrambi. Nella tabella che abbiamo diffuso oggi e che troverete sul sito istituzionale spero già domani sono riassunti gli uffici e le funzioni del Comune per i cittadini, le modalità ed i giorni di contatto con il pubblico ed i numeri di telefono con i recapiti degli uffici :   Ufficio Servizi Sociali - (riceve previo appuntamento, salvo urgenze) : 019 7415073 Ufficio Protocollo (senza appuntamento ma una persona per volta) : 019-746971 voce guida 1 Ufficio Servizi Demografici (riceve previo appuntamento) : 019-74697220 Polizia Municipale / Protezione Civile : 335 7512235 019-746875 Ufficio Tributi (solo servizio via mail o telefonico) : 335 5328020 Ufficio Segreteria e Segreteria Sindaco (solo servizio via mail o telefonico) : 335 7512238 Area Urbanistica-Edilizia Privata- (solo servizio via mail o telefonico) : 335 356015 Commercio-SUAP (solo servizio via mail o telefonico) : 340 3629969 Lavori Pubblici (riceve previo appuntamento o telefonicamente / mail) : 347 0581872 Segnalazioni Varie Lavori pubblici / Ambiente via SMS o WHATSAPP : 335 5884822 (ove indicato ‘riceve previo appuntamento’ significa che prima di recarsi presso l’ufficio si deve prendere appuntamento al numero telefonico indicato. L’ufficio si riserva di valutare se l’esigenza possa essere trattata con modalità alternative es telefono / email ) Gli orari sono riportati sulla locandina (che allego alla fine) Anche Poste Italiane sta facendo una azione di razionalizzazione degli sportelli a tutela dei suoi dipendenti ed in molti comuni questo ha significato riduzione degli orari e chiusure. Purtroppo è mancata totalmente la comunicazione ai Sindaci che lo hanno saputo dalla popolazione ed a cose fatte. Abbiamo aperto un tavolo di discussione con Poste Italiane perché, sebbene comprendiamo e condividiamo l’importanza della tutela dei dipendenti, non condividiamo i modi con cui questo (NON) comunicato e deciso. Questa mattina ho fatto contattare l’Ufficio di Spotorno il quale conferma che NON sono previsti cambi di orario.   Ieri vi ho parlato della bellissima iniziativa portata avanti dagli anonimi ma generosi ragazzi sportivi Spotornesi, una raccolta fondi per l’Ospedale S.Paolo.
Questa serva vi propongo qualcosa di più locale ma ugualmente molto importante : aiutiamo la nostra Croce Bianca - aiutiamoli ad aiutarci, ecco qui il link per la raccolta fondi a sostegno della Croce Bianca che, sempre e da sempre, ma in particolare in questo periodo fa una attività senza prezzo per la nostra salute   Come di consueto lasciamo per la fine le cose migliori. Questa sera ho avuto l’onore di partecipare per un saluto alla favola serale via skype che Silvia Bazzini legge ai bimbi della Sezione Primavera di Spotorno che in questo periodo sono costretti a casa come tutti noi, è stato emozionante vedere tutte le loro facce attente pronte ad ascoltare! Grazie! Un grazie anche ai nostri giovanissimi concittadini che giorno dopo giorno mi consegnano i loro bellissimi auguri da portare a tutti gli Spotornesi : grazie a ilaria, Sara ed Annalisa, a Mathilda e Moreno ed a Viola, Andrea ed Aldenia! vi lascio i loro messaggi qui sotto a cui allego anche quello della Croce Bianca: aiutiamoli ad aiutarci ed andrà tutto bene!…buona serata ed a risentirci domani sera! Attachments: Comunicazione del Sindaco 13 marzo 202025 kB Nuovi orari uffici comunali133 kB

Venerdì, 13 Marzo 202020200313

  In questo primo giorno di blocco dei negozi non essenziali vede il bilancio nazionale del coronavirus con 1258 guariti (+213 rispetto a ieri).Gli individui positivi sono 12839 (2214 più di ieri) di cui 5036 in isolamento fiduciario e 6650 ricoverati (di questi 1153 in terapia intensiva - e ormai è noto che la carenza di posti in terapia intensiva sia uno dei più grandi problemi di questa epidemia).Sono 188 deceduti, ed in conferenza stampa l’Istituto Superiore di Sanità comunica che il 98% dei deceduti (praticamente tutti) hanno più di 68 anni il che nuovamente ci richiama alla responsabilità di proteggerli perché i numeri dimostrano oltre ogni dubbio come siano la categoria più a rischio. Sulla distribuzione di DPI (Dispositivi di protezione individuale - mascherine etc) oggi sono state consegnate oltre 1.200.000 mascherine. La quota di mascherine consegnate ogni giorno va da 1.000.000 a 1.500.000 e sarà aumentata da nuovi contratti della Protezione Civile Nazionale. Consegnati oggi altri 116 ventilatori polmonari nelle regioni lombardia, marche e veneto. Arera (Autorità di Regolazione per Energia,Reti ed Ambiente) in un comunicato oggi fa sapere di aver anch’essa per quanto gli compete deliberato aiuti per questa emergenza. Sospese dal 10 marzo fino almeno al 3 Aprile 2020 le procedure di distacco per morosità di acqua, gas ed energia elettrica. Costituito inoltre un fondo di 1 Miliardo di euro per sostenere futuri interventi a favore degli utenti. I distacchi avvenuti dal 10 Marzo saranno perciò ripristinati al più presto. Rinviate inoltre altre scadenze relative ai settori citati (maggiori informazioni nei prossimi giorni su Sito Arera) In tutta Italia uno degli effetti del decreto è stato sollevare paure per i lavoratori dei settori che continuano a lavorare, i quali si sentono svantaggiati rispetto a coloro che devono stare a casa e si sentono più esposti al rischio. Vi sono stati anche numerosi scioperi per questa comprensibile preoccupazione.Sia nella conferenza stampa della Protezione Civile Nazionale che in quella della Regione Liguria Borrelli e Toti hanno confermato, con i pareri dei rispettivi comitati tecnico-scientifici che i luoghi di lavoro rimasti attivi sono sufficientemente sicuri con le normali cautele adottate dai datori di lavoro in particolare la distanza di almeno un metro diventata ormai un mantra.Inoltre per meglio comprendere il corretto punto di analisi, la chiusura delle attività commerciali non essenziali non è stata presa perché vi sia un rischio particolarmente alto per i negozianti, ma per evitare che le persone costrette a casa possano avere ‘scuse’ o motivazioni futili per uscire : il rischio non sta nei luoghi ma nelle persone che possiamo incontrare, perciò restiamo a casa per non incontrare nessuno! Nella nostra Liguria, 261 casi positivi (+76 rispetto a ieri) e 1124 persone in sorveglianza attiva (quarantena) anche se ormai sappiamo che il dato più critico è il numero di ricoverati in terapia intensiva pari a 38 (+4 rispetti a ieri) un numero un pò più alto del dato nazionale che vede in terapia intensiva il 10% dei positivi.Nei prossimi giorni ci si aspetta ancora una crescita importante dei contagi, mentre il risultato delle ultime disposizioni non si vedrà prima del prossimo fine settimana.La riduzione del trasporto locale è mirata a ridurre l’esposizione di cittadini ed autisti sui mezzi pubblici, permettendo di igienizzare correttamente i mezzi. Non si bloccheranno treni e corriere ma verranno mantenuti in un numero ridotto ma sufficiente a garantire gli spostamenti seppur molti limitati per effetto del decreto. Due domande in questi giorni mi sono state poste con particolare frequenza dagli Spotornesi, merita perciò spendere due parole qui per spiegarli meglio. 1. l’autocertificazione : quando va fatta e quando serve?le notizie di oggi sia sul territorio nazionale che locale ci mostrano come numerose siano le segnalazioni e denunce all’autorità giudiziaria per false dichiarazioni (o autodichiarazioni) e per motivi ritenuti non di necessità di alcune persone fermate per controllo. A Celle Ligure oggi 3 turisti di Lodi sono stati denunciati dai Carabinieri perché trovati a passeggiare sul lungomare. Ma l’elenco è molto lungo. L’autocertificazione va compilata solo al momento in cui vi fermano per un controllo. Non serve averla compilata appena uscite di casa, portatevi dietro un modulo in bianco ed usatelo solo quando vi fermano in caso gli agenti li avessero terminati. Ricordate però due cose importanti : i controlli vengono fatti e le motivazioni devono essere valide e veritiere. Si rischiano sanzioni pesanti perché sono violazioni del Codice Penale. DOVETE STARE A CASA tranne che per lavoro, salute o validi motivi indifferibili. Ne va della salute di tutti! 2. Perché non si igienizzano/disinfettano le strade?In alcuni comuni d’Italia, ed in alcuni paesi colpiti dall’epidemia nei tg, si sono visti interventi di sanificazione con camion e lance ad alta pressione.Come sempre si fa in questi campi, si utilizzano risorse se servono a qualcosa. Tutti i pareri scientifici (confermati dallo stesso Toti oggi in conferenza stampa) ritengono totalmente inefficace e inutile la sanificazione di strade e marciapiedi perché i virus non sopravvivono sulle superfici. Pertanto non saranno effettuate. Piuttosto nuovamente : STATE A CASA e se uscite mantenete la distanza di 1 metro. Disposta questa mattina, per adeguarci alle disposizioni del DPCM atte ad evitare occasioni potenziale contagio, la chiusura del campetto al parco monticello, del Cimitero Comunale, la sospensione del mercato del martedì e la sospensione delle attività al Centro Sociale Ricreativo. Domani alle ore 10 parte ufficialmente la prima giornata di “spesa a casa” . Chiediamo il passaparola sui vostri conoscenti anziani che abbiano la necessità di qualcuno per fare la spesa senza uscire. E’ una piccola azione ma che può fare la differenza umanamente, e per il contenimento del virus.Nei giorni scorsi sono stato contattato dall’amico Wilfried, giornalista della testata locale di Bad Dhurreim- lo schwarzwaelder bote - il quale mi ha chiesto notizie in merito alla nostra situazione. Da loro l’epidemia sta arrivando ma rispetto a noi è appena all’inizio. La consueta visita degli Amici di Bad Dhurreim è stata annullata ma loro ci manifestano la loro vicinanza ed amicizia in questo difficile momento. Potete leggere l’intervista quiNei prossimi giorni cercherò di saperne di più sulla situazione a Bad Dhurreim e di informarvi. Riservo sempre per la fine le notizie che mi rendono particolarmente orgoglioso. Quella di oggi riguarda un gruppo di anonimi ragazzi di Spotorno “…tutti sportivi, ex calciatori e "Fantallenatori" si sono rimboccati le maniche come hanno potuto ed hanno contribuito alla raccolta fondi organizzata per sostenere l’Ospedale S.Paolo di Savona raccogliendo ben 2500€ : complimenti ragazzi, ben fatto!!! Riporto il loro augurio : “Ci auguriamo che questo gesto possa essere capito e ripetuto da altri gruppi di giovani sportivi” che ovviamente condivido: trovate qui la raccolta fondi Nei saluti questa sera ringrazio Andrea e Luca Bizzoni e Lollo,Ale e Daniela Rocca e Marta e Carmen Capasso per averci dedicato il loro bellissimo lavoro e sopratutto il loro augurio! Li trovate qui sotto : Grazie!!Per questa sera finiamo qui, forza e coraggio ma sopratutto RESTATE A CASA!! a domani!       Attachments: Comunicazione del Sindaco 12 marzo 202028 kB

Venerdì, 13 Marzo 202020200313

Il bilancio odierno dalla conferenza stampa della Protezione Civile con il Capo Dipartimento Borrelli cita 41 nuovi guariti e dimessi per un totale di 1045, e 10590 positivi (2076 più di ieri ma per mancava una grossa fetta di dati arrivati oggi il che lascia il trend inalterato). Di questi 5838 sono ricoverati con sintomi e 1028 sono in terapia intensiva.Per quanto riguarda la distribuzione di attrezzature oggi sono state distribuite oltre 1.100.000 mascherine e nei prossimi 3 giorni verranno consegnati 116 ventilatori/respiratori per terapia intensiva.Proprio sull’utilizzo delle mascherine sul luogo di lavoro, si cita il parere comitato tecnico scientifico : si raccomanda il rispetto rigoroso delle distanze come principale criterio. Dove NON è possibile rispettare la distanza (il famoso metro) allora va usata la mascherina.Durante questa emergenza sono venuto a conoscenza di una importante realtà che esiste dal 2016 : la Centrale CROSS (Centrale Remota Operazioni Soccorsi Sanitari) che si occupa tra le altre cose di coordinare la ridistribuzione dei pazienti che non trovano posto in una data regione spostandoli in base a molti criteri in altre regioni con posti disponibili. In questa emergenza la CROSS della Protezione Civile ha più volte trasferito pazienti dalle terapie intensive della Lombardia verso altre regioni (anche in Liguria) per assicurare le cure a tutti. E’ una delle tante realtà che magari non si conoscono ma di cui andare fieri! L’ipotesi di una chiusura ‘generalizzata’ avanzata dalla regione Lombardia sarà valutata insieme al progredire dell’epidemia, mentre un plauso va alla Cina che non ancora del tutto fuori dall’emergenza sta mandando materiale medico (mascherine, ventilatori polmonari), ha messo a disposizione medici specializzati oltre ad aver posto le commesse e gli ordini Italiani (sopratutto di materiale sanitario) in priorità. Altra importante precisazione è sulle uscite dei cittadini a piedi e quali sono le uscite consentite : vanno certificate anche le uscite a piedi - ed il consiglio assoluto è uscire solo per lo stretto necessario e indispensabile, #iorestoacasa è un titolo che spiega da se. La dichiarazione di Pandemia dell’OMS a noi non cambia molto (sulle nostre modalità operative l’OMS si è già espressa positivamente - Prof. Rezza ISS), certifica la diffusione globale del coronavirus, ma ad ora ci sarà un coinvolgimento diretto anche di questo organismo mondiale, sopratutto per azioni verso gli stati che non affrontano l’epidemia con il dovuto rigore. Sul versante più locale, in Regione Liguria sono 185 positivi (53 in più di ieri) di cui 34 in terapia intensiva, domani sono in arrivo 36.000 mascherina dal dipartimento di Protezione Civile più un numero non specificato direttamente acquistato da Regione Liguria. Ma è la prima fornitura, nei giorni successivi dalla Protezione Civile Nazionale arriveranno giornalmente.Per il trasporto pubblico locale, sia su TPL sia su Trenitalia i rispettivi enti controllanti (Provincia-Comuni per TPL, e Regione per Trenitalia) chiederanno una riduzione del servizio riducendo il numero delle corse sulle tratte meno utilizzate.Regione Liguria e GNV (Grandi Navi Veloci) stanno lavorando alla possibilità di utilizzare un traghetto della flotta GNV come nave-ospedale nel porto di Genova.A livello ancora più locale, rimangono 2 i ricoveri fiduciari a Spotorno mentre a Noli rimane la donna positiva di ieri, già ricoverata a cui vanno i nostri migliori auguri.Il congelamento del potere di ordinanza dei Sindaci per la materia sanitaria e la mancata previsione di sospensione dei mercati (giusti ieri il Ministro Boccia chiariva che sono allo studio indicazioni operative per proseguire con l’attività dei mercati all’aperto) ha creato delle incertezze su questo tipo di attività commerciale. Alcune recenti pronunce di ieri e oggi ci hanno fornito i presupposti per poter sospendere il mercato da domani : fino al 3 Aprile non si terrà più il mercato del martedì.Domani parte l’iniziativa ‘Spesa a casa’ volta a fare e portare la spesa a casa per tutti gli anziani privi di una rete familiare in grado di aiutarli : ci pensiamo noi insieme e grazie al personale messo a disposizione, alla Croce Bianca ed ai volontari che ci hanno contattato e ci contatteranno.Da lunedì a venerdì’, chiamando dalle 9 alle 12 il numero 019-746971 voce guida 3 sarà possibile richiedere il servizio.Oggi sono proseguiti i controlli della Polizia Locale in coordinamento con la Questura, che hanno riguardato alcuni esercizi commerciali e cittadini ai quali sono state chieste le certificazioni per giustificare le uscite acquisendo 11 autocertificazioni. Dai controlli della Polizia Locale emerge che le attività commerciali hanno riposto molto bene alle norme del DPCM (dato molto positivo) mentre per quanto riguarda la popolazione emerge che ci sono ancora molte persone che si muovono per motivi che potrebbero evitare, in particolare anziani ai quali è stato gentilmente sollecitato il rientro a casa. Dobbiamo ricordarci che è essenziale restare in casa salvo quando non ne possiamo proprio fare a meno (lavoro/salute/ necessità vera). Anche per questa sera è tutto, vi ricordo che potete trovare tutto il materiale e tutti i riassunti serali sul sito del Comune di Spotorno nella sezione apposita oltre che sul profilo Facebook del Comune di Spotorno. Nel salutarvi vorrei ringraziare Teresa e Marta e Emily e Selene per lo stupendo pensiero che ci hanno voluto dedicare….in giorni complicati come questi mi hanno emozionato!!! Gli dedico l’immagine di questa sera per portare a tutti noi il loro augurio! a domani! VI RICORDO ALLE 21.40 LA CONFERENZA STAMPA DEL PRESIDENTE DEL CONSIGLIO CONTE IN DIRETTA TV. ing. Mattia Fiorini    

Mercoledì, 11 Marzo 202020200311

Aggiornamento serale 10 Marzo: Il giorno dell'estensione della zona arancione a tutta Italia vede la situazione nazionale con 529 positivi in più rispetto a ieri (pochi rispetto al tasso di crescita a cui eravamo abituati ma si attendono ancora dei risultati dai laboratori) che portano ad 8514 i positivi attualmente in Italia. I guariti di oggi sono 280 portando a 1004 il numero dei guariti dall'inizio dell’epidemia e ci sono stati purtroppo 168 decessi che porta il totale di questi ultimi a 631.Da una analisi dei dati effettuata dall'Istituto Superiore di Sanità risulta che i decessi riguardano prevalentemente le fasce di età più alta a dimostrazione di quello che si è detto riguardo alle categorie deboli ed alla necessità di proteggerli con i nostri comportamenti : il 32% dei decessi è di persone tra 70 e 79 anni, il 45% (quasi la metà) di persone tra 80 ed 89 anni ed il 14% oltre i 90 anni.Proteggere le categorie più deboli come gli anziani non è l’unico motivo pressante per cui applicare i comportamenti di cautela verso la diffusione del virus, c’è la necessità di evitare che molte persone si ammalino in poco tempo perché quelli tra loro che avranno bisogno di terapia intensiva potrebbero non trovare un adeguato trattamento. I posti di terapia intensiva e subintensiva necessari per il trattamento dei casi di coronavirus più difficili non sono infiniti, ma come abbiamo scritto anche in precedenza è in atto dal Governo un intervento straordinario di acquisto di apparecchiature e di creazione di nuovi posti. Ma è essenziale che il tasso di contagi sia minore del tasso di aumento dei posti e del tempo di guarigione dei trattati (che libera posti).Per fare ciò abbiamo visto una escalation di provvedimenti sempre più restrittivi, anche dettato dal fatto che non vi è stata in passato una presa di coscienza del problema ed anzi numerosi sono stati i comportamenti scorretti, assenza di autodisciplina.Il tempo con cui avremo a che fare con questo virus dipende direttamente da quanto seriamente prenderemo queste nuove disposizioni, ed anche le conseguenze che questo virus avrà dipendono da quello.Prosegue intanto la consegna di mascherine e tute, oggi ne sono state consegnate oltre 300.000 e da domani la distribuzione sarà di oltre 1.000.000. Anche il Dipartimento di Protezione Civile ha ritenuto di dover stigmatizzare il comportamento di coloro i quali mettono in giro voci non vere (fake news). In questo clima di preoccupazione, stress ed incertezza mettere in giro voci di cui non si è certi crea solo il panico e peggiora la situazione perciò affidatevi solo a fonti ufficiali!In Liguria sono 132 casi positivi 31 in più di ieri, ed una informazione degna di nota qui : 1 persona positiva (una donna) a Noli, già ricoverata in ospedale.Nessun caso positivo ad oggi a Spotorno e rimangono fermi a due i ricoveri fiduciari.Ma dedicherei la parte ‘locale’ alle indicazioni di massima sulle nuove disposizioni e per finire alle misure adottate oggi in giunta per le prime agevolazioni:lascio qui sotto due vademecum con domande e risposte, uno del Governo ed uno di ANCI (Associazione Nazionale Comuni d’Italia).Il messaggio che deve guidare ogni decisione è: si deve evitare di uscire di casa il più possibile e se proprio si deve uscire si deve evitare di creare assembramenti di persone e di deve tenere la distanza di sicurezza dagli altri. Per temi: Muoversi: si deve evitare di uscire di casa se non per validi motivi : si può uscire per andare al lavoro o per ragioni di salute o per ragioni di necessità come ad esempio fare la spesa, portare assistenza ad un parente malato, ed anche portare il cane a fare i bisogni (anch'esso una necessità purché non diventi una scusante per fare un giro e chiacchierare con gli amici). In caso di controlli si dovrà autocertificare la natura del motivo per cui si è fuori casa e vi saranno delle verifiche, con annesse sanzioni per chi avrà dichiarato il falso. In questi giorni mi sono arrivate ed ho letto moltissime domande tutte diverse sul tema ‘posso uscire per fare questo?’. La domanda che dovete porvi è : “E’ proprio necessario uscire?” se la risposta è no allora dovete stare in casa, l’interpretazione della norma va data nel modo più stringente e cautelativo. Ristoranti/bar: aperti dalle 6.00 alle 18.00 con obbligo a carico del gestore di provvedere affinché si mantenga la distanza di 1 metro tra le persone. Dopo le 18.00 termina l’apertura al pubblico ma può continuare con consegna a domicilio. negozi: possono aprire ma devono attuare modalità per evitare assembramenti di persone e garantire il rispetto della distanza di 1 metro tra le persone.La più utilizzata e la più efficace e far entrare nel negozio pochi clientialla volta. cinema/teatri/musei/biblioteche/scuole/palestre etc: sospesi sino al 3 Aprile. si possono praticare sport ed attività motorie all'aperto purché distanti dalle persone. Nei collegamenti qui sotto troverete altre risposte alle vostre domande e domani sono attesi provvedimenti in grado di chiarire alcuni aspetti. Vorrei però passasse un messaggio : evitiamo di cercare la scappatoia per uscire comunque di casa anche quando non è strettamente necessario. Il momento è complicato e c’è il bisogno, un profondo bisogno, dell’impegno di tutti per far si che questa infezione duri il meno possibile e colpisca meno persone possibile.Ciò si fa in un solo modo: evitando di contagiarci, mantenendo le distanze, rimanendo in casa se non strettamente necessario - senza scuse.Proprio per evitarvi di uscire la Giunta Comunale oggi ha deliberato alcune prime misure di aiuto: i Tagliandi di sosta dei residenti 2019 sono validi sino al 31 Maggio 2020. Per il rilascio dei nuovi si può operare anche via mail e ritirando previo appuntamento. La validità della certificazione ISEE è prorogata sino al 31 Maggio 2020. Sono sospesi i pagamenti delle tariffe per i servizi di micronido, ludoteca e bus scolastico per il periodo di mancata fruizione. Le risorse personali impiegate in questi servizi sono mantenute in servizio (il personale continua a lavorare) e destinate al nuovo servizio di supporto alla cittadinanza in via di istituzione (domani o dopo usciremo con le modalità): servizio spesa per gli anziani, mirato ad evitare che escano di casa. Il servizio si occuperà di andare per loro a fare la spesa ed a portargliela a casa. In ultimo mi associo nuovamente all'appello della Protezione Civile: in un momento del genere evitiamo di diffondere informazioni di cui non siamo certi, provochiamo solo confusione e non aiutiamo nessuno. Ringrazio anche i ragazzi che, senza possibilità di andare all'università si sono offerti per aiutare la cittadinanza tramite il Comune, stiamo lavorando per coinvolgerli nel progetto di spesa a casa.Troverete questo riassunto insieme ai precedenti anche sul sito Comunale, nella sezione dedicata all'emergenza coronavirus insieme a tutti i provvedimenti e documenti ufficiali.Per questa sera è tutto, a rivederci a domani. Vi lascio con una bellissima alba sul terzo molo, segno che se ci metteremo tutto l’impegno richiesto ne usciremo! Buona serata! FAQ decreto #iorestoacasa FAQ nuovo coronavirus per persone con disabilità   Attachments: 10 marzo 202028 kB

Martedì, 10 Marzo 202020200310

il bilancio nazionale del contagio porta a 7985 positivo al coronavirus, quasi 1600 in più rispetto a ieri. Prosegue la fornitura di DPI ed apparecchiature per le terapie intensive e 5 apparecchi tra quelli destinati ieri sono giunti in Liguria. La fornitura da contratto prevede la produzione e consegna di 500 apparecchi al mese, e ad oggi sono oltre 1 milione le mascherine consegnate.Dopo le proteste di oggi in molte carceri, dalla Protezione Civile aggiornano anche sulla situazione degli istituti penitenziari : 100.000 mascherine saranno distribuite domani, e nei giorni scorsi è terminata l’installazione di 80 tende pre-triage necessarie per trattare in sicurezza accessi e visite sanitarie.A causa della riduzione dei voli e degli spostamenti, Alitalia sospende l’attività sull’aeroporto di Milano Malpensa.Anche il Parlamento adotta misure straordinarie per proseguire l’attività. Per la votazione in calendario mercoledì riguardante lo scostamento dagli obiettivi di pareggio di bilancio con cui il Governo ha rimediato i 7,5 Miliardi di euro per finanziare gli aiuti per il coronavirus oggetto anche dei provvedimenti che ho raccontato nei giorni scorsi. Per il voto servono almeno 315 deputati pari alla maggioranza assoluta dei 630 deputati. La discussione tra maggioranza ed opposizione è volta a ridurre il numero dei deputati presenti al minimo necessario (rappresentando tutti in proporzione) facendo presenziare 350 deputati provenienti dal centro e dal sud italia riducendo la votazione a 15 minuti in modo da permanere nell’aula il meno possibile oltre ad adottare le misure di sicurezza ormai note della distanza interpersonale di almeno 1 metro. Il Ministro per gli affari regionali Boccia ha illustrato il lavoro del sistema autonomie locali (Governo-Regioni-Anci-Upi) che è in riunione permanente per l’emergenza coronavirus. Degna di nota è quanto riporta sulla decisione di questa sera di chiudere tutti gli impianti sciistici Italiani. Decisione presa di concerto con i Presidenti delle Regioni dopo che dal comprensorio dell’Abetone avevano fatto una scellerata campagna di marketing per attirare gli studenti libero dalla scuola. Che sia di esempio per chi non ha compreso quali sono le cautele che dobbiamo adottare. Il Ministro ha stigmatizzato l’assenza di autodisciplina in alcuni settori, che in un periodo come questo è ancora più dannosa.A livello ligure invece il numero di cittadini positivi passa a 101 (109) con 30 in più rispetto a ieri, di cui 35 a Savona. Dalle 14 è attivo l’obbligo di autosegnalazione di coloro che provengono dalla zona arancione (Lombardia ed altre province) ed il primo bilancio è di 3500 segnalazioni via email e 500 via telefono.Il Governo sta valutando di inserire questo tipo di provvedimenti, adottati da altre Regioni, in un provvedimento nazionale.Ad oggi infatti chi si trova in Liguria da dopo il 24 Febbraio e proveniente da: la Regione Lombardia le province di Modena, Parma, Piacenza, Reggio nell’Emilia, Rimini, PesaroUrbino le province di Alessandria, Asti, Novara, Verbano-Cusio-Ossola, Vercelli le province di Padova, Treviso e Venezia ha l’obbligo di autosegnalarsi (Questo indirizzo email è protetto dagli spambots. È necessario abilitare JavaScript per vederlo. document.getElementById('cloak00943c762e842107c13bd13fe290a1dd').innerHTML = ''; var prefix = 'ma' + 'il' + 'to'; var path = 'hr' + 'ef' + '='; var addy00943c762e842107c13bd13fe290a1dd = 'sonoinliguria' + '@'; addy00943c762e842107c13bd13fe290a1dd = addy00943c762e842107c13bd13fe290a1dd + 'regione' + '.' + 'liguria' + '.' + 'it'; var addy_text00943c762e842107c13bd13fe290a1dd = 'sonoinliguria' + '@' + 'regione' + '.' + 'liguria' + '.' + 'it';document.getElementById('cloak00943c762e842107c13bd13fe290a1dd').innerHTML += ''+addy_text00943c762e842107c13bd13fe290a1dd+''; - 0105485767 - 0105488679) e di rimanere in casa come è previsto per le zone di provenienza, limitando i movimenti solo a comprovati motivi di lavoro, di necessità o di salute.Per quanto riguarda i criteri applicativi del nuovo DPCM e dell’Ordinanza 4 di Regione Liguria sono arrivati oggi i primi chiarimenti e domani arriveranno gli altri in modo da comprendere come comportarsi sia con i trasferimenti sia con le verifiche di chi si è segnalato o meno, e delle relative sanzioni che -ricordiamo- sono molto pesanti non per i 206€ ma per i tre mesi di arresto previsti come pena dall’art 650 del Codice Penale ‘inosservanza dei provvedimenti dell’autorita’ qualora non venga applicato quanto previsto dall’articolo 452 ‘Delitti colposi contro la salute pubblica’ che prevede pene ancora peggiori.Prosegue l’attività di riorganizzazione del sistema sanitario ligure, dove con la sospensione delle attività ambulatoriali e di chirurgia non urgenti, si può potenziare la risposta all’emergenza coronavirus. A questo proposito non si deve perdere occasione per avere in mente l’enorme sforzo che il personale sanitario sta facendo ivi compresi i volontari delle pubbliche assistenze che all’enorme sforzo aggiungono anche il fatto che è fatto volontariamente e senza percepire alcun compenso: GRAZIE!Ancor più localmente stiamo predisponendo, con l’Assessorato ai Servizi Sociali ed al relativo ufficio, un servizio di spesa a domicilio per gli anziani ed i soggetti deboli che non possono fare altrimenti in modo da evitargli di uscire di casa e rimanere protetti tra le mura casalinghe. Nei prossimi giorni, usciranno modalità di erogazione del servizio ed orari.Oggi è stata ‘rinviata’ la riunione con i commercianti prevista per la discussione delle misure che il DPCM prevede per loro. Rinviata tra virgolette perché d’intesa con l’Assessore al Commercio ed al Presidente dell’Associazione Commercianti è stata trasformata in una ‘riunione differita’ in modo da non creare assembramenti.Domani vedrà la luce il primo provvedimento di Giunta previsto per i primi rinvii e proroghe : prorogheremo la validità del tagliando residenti sino al 31 Maggio in modo da evitare la corsa al rinnovo in questo momento ed è allo studio una procedura di rinnovo più snella. Vi saranno anche i provvedimenti per evitare il pagamento delle rette di nido e ludoteca per i periodi in cui il servizio non è stato erogato. Il personale è stato però mantenuto in servizio e dedicato ad altri utili servizi, compreso il servizio di consegna della spesa a casa di cui accennavo prima.Insieme alla Croce Bianca si è deciso di sospendere il servizio infermieristico, così come la ASL sospende i servizi ambulatoriali non urgenti, mettendo a disposizione dei Servizi Sociali le ore di servizio.Anche per questa sera siamo giunti alla fine. Cogliendo il suggerimento di Gianfranco (che ringrazio!) abbiamo raccolto in una apposita sezione del sito del Comune questa rubrica di aggiornamenti serali sin dal primo insieme ai documenti ufficiali ed alla normativa che invece erano già presenti ma ora sono più accessibili. Rendiamo così maggiormente fruibili tutte le informazioni di interesse su questa emergenza. Trovate il materiale qui: Emergenza Coronavirus Grazie per l’attenzione, a domani! Attachments: 09 marzo 202030 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 8 marzo 202030 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 7 marzo 202038 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 6 marzo 202023 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 5 marzo 202078 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 4 marzo 202021 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 3 marzo 202024 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 2 marzo 202023 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 1 marzo 202021 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 29 Febbraio 202021 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 27 Febbraio 202017 kB

Lunedì, 09 Marzo 202020200309

Attachments: 26 Febbraio 202023 kB
torna all'inizio del contenuto